Lorenzo Camerini

Milanese, gigante del pensiero, maneggia gravemente i temi leggeri, e leggermente i più gravi. Possiede l'allure e la verve di un sovrano settecentesco vivacissimo, e di un banchiere cosmopolita carismatico e seducente. Scrive storie per Topolino.

Non mi va un granché

Non ho voglia di leggere il caso letterario dell’estate. Non ho intenzione di bere molta acqua, mangiare molta frutta e stare a casa durante le ore più calde della giornata

0 Condivisioni