Oriana Mascali

Abusa come se non ci fosse un domani dell’espressione “come se non ci fosse un domani”. Specializzata in letteratura francese per aver scoperto troppo tardi gli americani, ha una sola certezza nella vita: avrebbe voluto essere Francis Scott Fitzgerald, ma non lo è. Peccato. Comunque le sarebbe andata più che bene anche Sylvia Plath.

La Francia, i suoi scrittori e il 13 novembre

Dalle invettive alle manifestazioni di solidarietà, dalla disillusione all’esortazione a resistere, la letteratura nazionale sembra aver rivendicato la propria funzione civile, almeno sulla carta

0 Condivisioni

No Lovecraft, no World Fantasy Award

ST Joshi, biografo di H.P. Lovecraft, ha inaugurato una campagna di boicottaggio del premio americano in seguito alla decisione da parte dell’organizzazione di rinunciare alla propria icona rinnegando l’autorità e l'importanza nell'ambito del genere del papà di Cthulhu

0 Condivisioni

Il Goncourt, Énard, l’Oriente e altre storie

Nell'anno della strage di Charlie Hebdo e del successo di Sottomissione di Houellebecq, Mathias Énard si è aggiudicato la vittoria del premio Goncourt con un romanzo, Boussole, che si presenta come una vera e propria dichiarazione di fede orientalista

8 Condivisioni

In arrivo un’autobiografia di David Lynch

Il regista americano è alle prese con la stesura delle sue memorie, in collaborazione con la critica Kristine McKenna. Il libro uscirà per Canongate nel 2017, anno della terza, attesissima stagione di Twin Peaks

6 Condivisioni