covercontest kafka21 4°round/La metamorfosi 4°round / La metamorfosi 

Siamo arrivati all’ultima delle quattro sfide iniziali del Finzioni Cover Contest, da settimana prossima a voi l’arduo compito di eleggere la migliore copertina di sempre tra le quattro finaliste!

Oggi mettiamo a confronto due edizioni nuovissime de La metamorfosi di F. Kafka: una del 2008, a cura della Penguin, e un’altra che deve ancora uscire per i tipi della Schocken Books. (Quest’ultima cover ci è stata segnalata da un nostro lettore, Giulio Passerini, che tra l’altro tiene un blog aggiornato e curatissimo sulla grafica editoriale e dintorni http://giupasserini.wordpress.com/).

La Cover A è stata realizzata da Gary Card e fa parte di una serie (la trovate qui http://bookcoverarchive.com/mother) nata dalla collaborazione con il fotografo Jacob Sutton: sono tutti ritratti di individui con indosso maschere davvero stravaganti, sottratti per un attimo dalla macchina fotografica all’ambiente cupo e minaccioso che li sovrasta.

La Cover B uscirà prossimamente per la Schocken, la casa editrice che per prima negli anni trenta acquistò i diritti dei romanzi di Kafka nientemeno che da Max Brod in persona e che, dagli anni quaranta, con l’apertura della sede newyorkese, curò la prima edizione inglese delle opere.

Il graphic designer Peter Mendelsund con questa cover (anch’essa parte di una serie  http://2.bp.blogspot.com/_hA8afXystbU/TUAnTijhrfI/AAAAAAAACZ8/xsAss5NicaE/s1600/Kafka-all.gif) si appresta a  rivoluzionare l’immaginario che da sempre orbita intorno allo scrittore ceco: le atmosfere tetre, i desolati e grigi paesaggi praghesi ai quali siamo abituati lasciano spazio a colori brillanti e vivaci. Azzardato secondo voi?

Curiosità: il carattere tipografico è stato creato a partire dalla stessa scrittura di Kafka, si chiama Mister K. ed è di Julia Sysmäläine.

E ora votate e diteci cosa ne pensate nei commenti!

 

Viviana Lisanti