Il sole d’Agosto ti ha dato alla testa

Per la foto ringraziate lui.

Catullo non andava per il sottile, quando parlava della discesa in campo di Giulio Cesare.

Nihil nimium studeo, Caesar, tibi velle placere,
nec scire utrum sis albus an ater homo.
 
Andarti a genio, Cesare, non è la mia passione
Né di sapere se sei bianco o nero

All'epoca Cesare aveva fondato il partito Popolus Libertatis che era una formazione politica incentrata sulla sua personalità e sui suoi successi privati. Inoltre, qui molti di voi penseranno sia un caso, ma il Cesare soffriva di calvizie e ci stava male. Non indossava parrucche ma faceva ampio utilizzo del riporto…

Un ometto particolare, Cesare. Un per cui la gestione della Repubblica era intesa come la gestione personalistica del potere derivante dalla posizione in cui si trovava.

Che c'entra tutto ciò con questo caldo lunedì d'agosto?

Forse che tutti, da Napolitano al PD, dovrebbero dire chiaramente "Andarti a genio, B, non è la mia passione… abbiamo cose più importanti a cui pensare, smetti di stare al centro dei nostri discorsi." Invece sembra proprio che sussurrino l'opposto. Buona settimana.

Andrea Sesta

Vi parlo del mio mondo perfetto: una biblioteca grande come una casa, una donna adorabile al mio fianco, del cibo delizioso e storie di pirati fino a morire. Mi piace leggere, e quando ho tempo faccio anche il resto.

Nessun commento, per ora

I commenti sono chiusi.