Libri Banditi: Loredana Lipperini

Immagine di Viviana Lisanti

Libri Banditi / Loredana Lipperini

Libri Banditi, la rubrica pompiere che getta secchiate di cultura su chi vuole accendere roghi di libri. Poiché nessuno, per nessun motivo e con nessun pretesto, può proibirci di leggere qualsiasi cosa e di discuterne, abbiamo  pensato che il modo migliore per fermare i piromani di libri sia quello di parlare di quegli stessi testi (e dei loro autori) che essi vogliono bruciare. Se non sapete di cosa stiamo parlando, guardate qui e qui!

Loredana Lipperini io l'ho conosciuta (in senso letterario, s'intende) grazie a Giovanna Cosenza, che ha un blog molto seguito e che insegna semiotica a Bologna. Loro due, invece, si sono conosciute (di persona) grazie a due libri fondamentali nella produzione di questa purtroppo ennesima scrittrice bandita: Ancora dalla parte delle bambine (2007) e Non è un paese per vecchie (2010). Invece di leggere da me di cosa stiamo parlando, ascoltatelo qui, dalla viva voce dell'autrice, di Giovanna Cosenza e Wu Ming 1.

In generale, comunque, Loredana Lipperini non è certo lo stereotipo dello scrittore solitario che, nel suo buio abbaìno, compone in totale solitudine versi astratti o inventate storie d'amore. Tutt'altro: scrive su Repubblica, tiene un blog che non metto neanche il link tanto lo conoscete tutti, fa radio e 25 anni fa, o giù di lì, ha addirittura dato alle stampe Invito all'ascolto di Johann Sebastian Bach.

Bandire i libri di Loredana Lipperini, allora, non significa privarci semplicemente di una scrittrice (come probabilmente Speranzon, la Donazzan e tutti quelli della loro schiatta credono di fare) ma, molto di più, impedire a tutti i lettori, e magari anche a noi che proviamo a fare cultura su internet, di capire come si fa a scrivere di Pokémon (Generazione Pokémon, 2000), di blogger (La notte dei blogger, 2004), di vecchi e bambini e a comporre pure la sigla della trasmissione Pinocchio di Gad Lerner, rimanendo sempre fedeli a se stessi.

Jacopo Cirillo

 

 

Jacopo Cirillo

I libri non sono importanti

4 Commenti
  1. @Lucia, anche io lo avevo messo, e infatti se punti il cursore su "Lipperatura" nel mio primo commento è cliccabile. Ma per qualche strana ragione non si vede… 😐

  2. @eFFe il mio è visibile solo perché gli avevo dato il grassetto altrimenti sarebbe venuto uguale al tuo.
    Buona giornata!