Prefazioni da leccare

“Un libro vale più di mille parole” ripeteva* Aristotele, ma più di mille parole sono lunghe da leggere e per molti libri è necessario un testo introduttivo che orienti il lettore e lo accompagni alla cassa. Questo testo si chiama prefazione e deve soddisfare requisiti importanti come:

  • occupare per intero l’estratto gratuito degli ebook (e se possibile superarlo);
  • risultare abbastanza inutile da poter essere ignorato, ma resistere alla lettura occasionale di lettori pazzi;
  • portare la firma di una persona più importante delle altre e, soprattutto, più importante del lettore.

In questo libro ci sono cento prefazioni assortite così belle che ti viene voglia di leccarle. Usale come fonte di ispirazione o ricopiale pari pari.

Prefazione 54

[Genere: libro per bambini. Prezzo massimo consigliato: 9 euro]

A volte quand’ero piccolo mentre mia madre mi vestiva diceva "questa camicia è di Valentino" e io credevo che Valentino fosse un altro bambino. Crebbe presto in me il sospetto di vivere in una famiglia sull’orlo della povertà, sospetto che divenne certezza quando i miei nonni mi raccontarono con un gran sorriso che per Natale ricevevano in regalo dei mandarini.

L’attesa per gli eventi importanti divenne angoscia. Quando il conto alla rovescia smetteva di essere un numero incomprensibile e si poteva rappresentare con dita di mani e piedi, le mie preghiere serali diventavano più o meno così: “Signore, fa’ che il pacco non sia sferico. Fa’ che sia rettangolare. Rettangolare come un Game Boy, rettangolare come una scatola di Lego o, se proprio non hai altre idee, rettangolare come un soldo di carta.”

Non potevo ancora saperlo, ma quello che avrei desiderato davvero era un regalo rettangolare come un libro. Un regalo rettangolare come Favole per bimbi svegli.

* Quando non si trovano fonti per una frase è possibile attribuirla ad Aristotele, che nella sua vita ha detto tutto. Bisogna ricordare però che anche Confucio ha detto tutto, e che l’ha fatto cento anni prima. È quindi più corretto affermare che Aristotele ripeteva.

Leonardo De Luca

Che poi sono quello che scrive su librimaiscritti.it e lifehacks.it e non c'è molto altro da dire se non che a volte la vita mi sembra molto lunga e a volte troppo corta, così ho deciso che le dimensioni non contano e quello che conta è scrivere un profilo che ti faccia amare dalla gente. Ma non so fare nemmanco quello.

Nessun commento, per ora

I commenti sono chiusi.