Anche se le stelle camminano all’indietro

Visto che già ci occupiamo di libri e siamo pesanti, diamoci all'oroscopo. Non è l'inizio dell'anno né di nessun tipo di influsso astrale (già: non so di cosa sto parlando) però è arrivata la primavera, le finestre delle case editrici si aprono (solo alcune, certe case editrici milanesi fuori porta ce le hanno sigillate) e anche il più fosco dei redattori ha voglia di prendere aria. Salutiamo questo evento epocale con un po' di previsioni.

 

Ariete. Un segno che non abbonda nelle case editrici, o almeno non in ruoli strettamente editoriali, perché l'Ariete non scende a patti con nessuno e non sta bene seduto su una sedia per più di un'ora di fila. Quindi, cari arietini, se ci siete, state di certo guidando verso una nuova meta (evento promozionale? Incontro con i librai? Chissà). Vi si fermerà la macchina per strada un paio di volte. Sarete investiti da una pila di libri di Slavoj Žižek. Ma riuscirete a piazzare molti libri. 

 

Toro. Basta deprimervi. Che c'è, Fabio Volo non vi ha riconosciuto? Vi si è scheggiato il Kindle? Alla fiera di Londra per la prima volta dal 1978 non hanno servito il cocktail di gamberi? Per colpa di un martini di troppo avete rivelato un innocuo gossip all'agente concorrente? Va tutto bene, smettetela di cercare problemi.  

 

Gemelli. Molti astrologi dicono che è il vostro anno. Io mi adeguo. Sbrigatevi a tirar fuori il manoscritto nel cassetto, mandate il cv a Buzzfeed, proponetevi come ghost writer per il prossimo libro di Maria de Filippi. Vi aspettano solo onori. Ah, siete il secondo segno zodiacale più presente in editoria dopo lo Scorpione. Un motivo ci sarà.

 

Cancro. Non ci siamo. Sprecate le vostri doti comiche sproloquiando dal soppalco di casa. Scendete giù e rimboccatevi le maniche. Avete la testa piena di storie, mettetele da qualche parte, per iscritto. Basterebbe anche solo aprire un Tumblr. Tanto, finché non monetizzerete, i vostri aneddoti non vi serviranno granché. No, neanche a rimorchiare. Portate a casa un bel libro di carta, e vedrete come cambieranno le cose. 

 

Leone. Silenziosi, orgogliosi, guardinghi, dritti alla meta. C'è qualcosa che non riuscite a raggiungere? C'è autografo di Mauro Corona che non vi sia concesso? L'agente di Jonathan Franzen vi direbbe mai di no? Gli editori americani non hanno forse notato con ammirazione che la copertina del vostro Kindle era abbinata alle scarpe? Ecco.  

 

Vergine. È un anno un po' difficile. Avete fatto scadere i diritti di un paio di autori senza neanche accorgervene. Adelphi ve ne ha soffiati altri due. In più quei maledetti uffici stampa non rispondono ai vostri messaggini su Whatsapp. Andate in vacanza e dimenticate l'editoria. Resistete alla tentazione di farvi uno shelfie da Strand.

 

Bilancia. Come Toro e Pesci, è tutto un mugugnare. Solo che voi lo chiamate "flusso di coscienza". Il problema è che di voi ce n'è tanti nelle case editrici e il vostro umor nero sta facendo calare un inverno di scontento anche su questa primavera collettiva. Chiudete «IL» e «Pagina99» e andate a prendere un po' di sole. Se piove, compratevi una bella lampada UV per la fototerapia. Posate Stoner e Joan Didion e datevi ai cruciverba (quelli facili, niente Bartezzaghi).  

 

Scorpione. Basta vivere nel terrore. Le cose vanno a gonfie vele, ma voi quest'anno vi siete svegliati il primo gennaio con un senso di morte. Sì, l'editoria è in crisi, eppure non c'è ragione di vagare per il mondo come un personaggio di Paul Auster incrociato con Josef K. Firmate quelle ciano, mandate in stampa quel Pdf senza dare l'ennesima controllata. Andrà tutto bene. Fino alla prossima ristampa.

 

Sagittario. Quest'anno avete esagerato con l'ottimismo e avete fatto bene. Il libro che vi si è spaginato è tornato a posto per miracolo l'indomani. Belén ha adorato la copertina da calendario per camionisti che avete composto in 5 minuti. Siete innamorati e c'è poco spazio per il lavoro, ma le stelle vi proteggono. Provate ad assentarvi dall'ufficio per una settimana, il vostro capo penserà di avervi visto comunque alla scrivania.

 

Capricorno. Brutte notizie per gli uomini: qualcuno ha trovato su Facebook le foto in cui vi esibivate in quel locale di strip-tease alla periferia di Milano. La vostra credibilità nel settore saggistica divulgativa ne patirà. Preparatevi a un anno in cui nessuno vi chiamerà per aggiornare neanche la bibliografia di Roberto Giacobbo. Se siete donne, avrete invece la stessa fortuna del sagittario. Non approfittatevene troppo però. Un mese in Thailandia sarà notato dal vostro capo, eccome.

 

Acquario. E voi chi sareste? Non pervenuti. Ah, mi dicono che fate ricerca iconografica e che non vi piace andare in ufficio. L'ultima volta che hanno rifiutato la vostra proposta di mettere una foto di Martin Parr in copertina siete svenuti per la rabbia. O per un attacco di panico. O forse era solo allergia all'inchiostro della Canon. Prendete il vostro Lexotan e siate pazienti, andrà tutto meglio.

 

Pesci. Vi sentite abbandonati. I vostri vicini di scrivania se ne vanno, i vicini di pianerottolo anche. E voi cosa restate a fare lì, da soli? Uffa, siete come i Toro. Volete un cliffhanger a ogni capitolo. Ma ogni tanto la vita è un romanzo di Elsa Morante. Se volete Il Trono di Spade, dovrete attendere l'estate. 

Francesca Mastruzzo

Non vive a Milano, non lavora nell’editoria, non sposerebbe il Signor Bonaventura, i suoi eroi non sono Anton Cechov e Sailor Moon, non ha un Tumblr.

Nessun commento, per ora

I commenti sono chiusi.