Fratelli e sorelle

Chi sa resistere alle storie di fratelli e sorelle? Nessuno, né gli scrittori né i lettori.

Perché c’è tutto: c’è la complicità e la rivalità spietata. C’è l’amore incondizionato e l’odio più puro. C’è l’affinità, l’accettazione, l’affetto, e poi c’è anche l’insofferenza, la distanza incolmabile, l’incomprensione, ancor più dolorosa quando si condivide lo stesso codice genetico.

I fratelli possono assomigliarsi in tutto per tutto, oppure essere l’uno l’opposto dell’altro. A volte si sostengono, altre si intralciano. In ogni caso non è mai una storia facile.

Nella top 5 di oggi si trova di tutto. Le sorelle Lisbon unite dallo stesso desiderio di morte, i fratelli Karamazov che incrociano i propri destini in occasione di una morte. Michael e Bruno che vivono vite parallele, le figlie di Lear divise dall’amore verso il proprio padre.

In pole position Franny e Zooey Glass, con i loro battibecchi senza fine, di una tenerezza così disarmante da farti rimpiangere di essere figlio unico.

1. Franny e Zooey –  J.D. Salinger

2. Le sorelle Lisbon Le Vergini Suicide, J. Eugenides

3. I fratelli Karamazov – F.  Dostoevskij

4. Cordelia, Gonerilla e ReganaRe Lear, W. Shakespeare

       5. Michael e Bruno Le particelle elementari, M. Houellebecq

Viviana Lisanti

Nessun commento, per ora

I commenti sono chiusi.