I 5 personaggi più eleganti della letteratura

Sipario calato sugli Oscar e riflettori spenti sulla fashion week milanese (e fermiamoci qui che è meglio). Noi, come promesso, chiudiamo la settimana più glamour dell'anno con una Top 5 dedicata ai personaggi più eleganti della letteratura. Perché, come diceva quel tale, solo la bellezza salverà il mondo. Forse.

  • Dorian Gray. «Quella sera, alle otto e mezzo, splendidamente vestito e con un mazzolino di violette di Parma all'occhiello, Dorian Gray veniva introdotto nel salotto di Lady Narborough da domestici riverenti». Dorian Gray, modello di vita e fonte di ispirazione per tutti i dandy (o aspiranti tali) di ieri, oggi e domani. Un nome, una garanzia. 
  • Jay Gatsby. «Un'ora dopo si aprì nervosamente il portone e Gatsby vestito di flanella bianca con la camicia color argento e la cravatta color oro entrò di corsa». Lo stile della Jazz Age e dei mitici Roaring Twenties allo stato puro, tra flappers, charleston e party sfrenati in super ville a Long Island. Una luce verde in fondo al tunnel del grigiore e dell'ineleganza.
  • James Bond. Be', che dire? Qui non si parla più solo di abiti – impeccabili, of course – ma di British style a trecentosessanta gradi. Un uomo con licenza d'uccidere che non deve chiedere niente a nessuno, ma che non manca mai di specificare: «Agitato, non mescolato».
  • Orlando. «Orlando, dopo essersi lavata, aveva indossato una di quelle casacche e pantaloni alla turca che i due sessi possono portare indifferentemente». Dalla penna di Virginia Woolf, un personaggio misterioso che vive per secoli e che a un certo punto cambia pure sesso. L'icona assoluta dello stile androgino, senza alcun dubbio. 
  • Limonov. «Sicché tutti i suoi amici rimangono di stucco il giorno in cui lo vedono sfoggiare, sotto un giubbotto giallo canarino con il cappuccio, un paio di pantaloni di velluto lilla cangiante e scarpe con una chiodatura così robusta che i tacchi, quando li trascina sull'asfalto, mandano scintille». Perdonatemi, ma il personaggio più à la page del momento non poteva di certo mancare. Con un outfit così, poi, passare inosservato sarebbe stato davvero impossibile. 

Che ne pensate? Chi aggiungereste alla lista?

Alessandra Ribolini

Traduttrice e teacher, ma soprattutto wannabe finta bionda senza averne l'aria

2 Commenti