ReteINDACO, come ti metto la biblioteca in rete

Cristophe Vorlet

È con viva e vibrante soddisfazione che vogliamo annunciare la nostra nuova collaborazione con ReteINDACO, la piattaforma interbibliotecaria per il prestito di ebook.

Sì ebook, avete capito bene. Da qualche tempo le biblioteche più “smart” hanno iniziato a mettere a disposizione anche i libri in formato digitale (pure in Nepal!).

Diciamo che fuori fa freddo, due gradi sotto lo zero, nevica, piove e grandina contemporaneamente e c'è pure la nebbia. E voi avete solo voglia di accendere il caminetto (o la stufa, o la stufetta elettrica, o quel che l'è) e leggere un bel libro nuovo. L'inverno me lo vivo più o meno così. E col cacchio che vado in libreria! Che poi, tra l'altro, in questo periodo ho pure finito i soldi a suon di regali. Col cacchio che lo compro su Amazon! Costa meno, ok, ma per principio io il 22% di IVA sull'ebook non lo pago! Col cacchio infine che vado in biblioteca (vedi alla voce condizioni atmosferiche proibitive).

reteindaco

Allora sia lodata ReteINDACO! Comodamente seduto sulla mia poltrona posso prendere in prestito un ebook, mi viene fornita una licenza di lettura provvisoria che dura giusto il tempo di leggerlo, e poi via, si passa all'ebook successivo.

Certo ReteINDACO non è l'unico servizio del genere, ma è una piattaforma stra-avanti, con un sistema di navigazione intelligente, un'app per fruire di tutti i contenuti in mobilità, caratteristiche social che permettono commenti, valutazioni e condivisioni, e, non ultimo, una vasta gamma di recensioni e informazioni extra utili per decidere se prendere o meno un libro (ma anche un film, video, musica, riviste e qualsiasi altro contenuto multimediale).

E da oggi, abbinati ai libri del catalogo in costante espansione (50.000 titoli), ci sono pure i nostri articoli, per darvi qualche suggerimento in più e guidarvi, nei limiti delle nostre possibilità, nella scelta di una lettura.

Crediamo che le biblioteche siano un importante polo di aggregazione culturale – sia fisico che virtuale – per questo le supportiamo, a modo nostro, per supportare la letteratura e per favorire la lettura, che poi è quello che ci piace di più.

ReteINDACO la trovate anche qui: al momento hanno aderito più di 700 biblioteche (scoprite se c'è anche quella dietro casa vostra). Mentre Finzioni, bè, ci trovate un po' dappertutto, siamo come l'erba matta.

 Ora non ci sono più scuse, dunque. Buona lettura!

Michele Marcon

Mi piace leggere, per questo leggo di tutto: le scritte sui muri, i foglietti illustrativi delle medicine, gli ingredienti sulle scatole di biscotti, le espressioni sui volti delle persone e sì, anche i libri.

2 Commenti
  1. Sì, c’è pure quella dietro casa mia, di biblioteca.
    Uso questo servizio da quando è nato praticamente, anche se non trovo sempre volumi di mio interesse (la scelta è ancora molto limitata) e i quotidiani online non sono quasi mai disponibili nelle ore di punta.
    Facilissimo da usare, basta farsi fornire la pw dalla propria biblioteca, entrare nel sito, scegliere il titolo e scaricarlo. Il file poi si “autodistruggerà” automaticamente dopo 15 giorni dal download, lasciando però l’ereader la copertina del libro (ché noi lettori forti siamo anche un po’ fissati nel catalogare, recensire e vincere premi di lettura per i libri letti e guai a perderne uno!).