Numero 17

è uscito il numero 17 di Finzioni!

Benvenuti all’ultimo numero di Finzioni così come l’avete sempre visto. La copertina, l’impaginazione e la grafica che ci ha accompagnato fin da quando eravamo piccolini si fa da parte per un rinnovo totale di tutta la rivista. Nuova copertina, nuove immagini, nuovo tutto. Speriamo vi piaccia!

Ma basta con i proclami: il numero 17, che volevamo fare uscire di venerdì ma insomma, editorialmente non era una grande idea, parla di una delle storie più belle mai sentite: il diritto al mugugno dei pescatori genovesi, quella cosa per cui ti fai pagare di meno ma puoi lamentarti quanto ti pare. Poi la nuova incredibile rubrica di Andrea Sesta, Letto e mangiato, da cui Benedetta Parodi ha retroattivamente copiato il suo bestseller Cotto e mangiato. Purtroppo nei tribunali l’inversione temporale è molto difficile da provare, quindi per adesso continueremo a far finta di niente. Fabio Paris, quello che fa le pillole di scienza, esordisce su Iperboloser e lo fa davvero bene, raccontando la triste storia di due bamba che si sono presi il merito della struttura del DNA senza sapere nemmeno allacciarsi le scarpe.

Ci sarebbero tante altre cose ma siamo troppo eccitati per continuare, dunque vi lasciamo il piacere di scoprirvele da voi. Ci vediamo il mese prossimo, tutti diversi ma sempre uguali a noi stessi (cit.).

Scarica Finzioni n.17 in PDF

La Redazione

Menino vanto altri delle pagine che hanno scritte; il nostro orgoglio sta in quelle che abbiamo letto

Nessun commento, per ora

I commenti sono chiusi.