Numero 3

n3

è uscito il numero 3 di Finzioni!

Quante novità! Una rubrica nuova di zecca, una miniserie, il negozio on-line, la possibilità di ricevere Finzioni gratis nel proprio locale e un’anticipazione per il prossimo numero estivo.

Punizioni! è il nuovo appuntamento fisso: Matteo Bettoli (e chissà chi sarà il prossimo) ha obbligato se stesso a leggere Come tu mi vuoi dello scrittore/regista Volfango de Biasi ed è riuscito a trovarci tante cose belle. Ogni mese, noi di Finzioni sfideremo noi stessi con tanti libri di questo calibro, o addirittura più modesti. Chi vincerà? Di certo non il buon senso.

Il demone della coscienza è una miniserie in tre puntate di Michele Marcon ed è la sua risposta scettica alla domanda: “la realtà è reale?”. La risposta è: “forse”, e si chiama coscienza. O almeno crediamo. Comunque sia Michele userà dei libri bellissimi per spiegarci meglio.

E’ nato il Finzioni Shop, in cui ci si può abbonare a Finzioni a prezzi davvero stracciati, senza pagare le spese di spedizione e assicurandosi ogni mese una copia del giornale a casa propria, a meno che il postino non lo rubi e se lo legga in quei minuti di meritato relax tra una consegna e l’altra. Il numero 3 di Finzioni verrà venduto al prezzo speciale di 2,90€, senza alcuna spesa di spedizione! Inoltre nel nostro sito è spuntato un avvenente form da compilare per avere informazioni su come ricevere Finzioni gratis nel proprio negozio/locale/libreria/wine bar. A noi non servono soldi ma solo il vostro affetto.

Il prossimo numero di Finzioni uscirà a cavallo tra luglio e agosto e avrà, nelle sue pagine centrali, la novità dell’estate: il CRUCIVERBOSO. Michele Marcon sta lavorando alacremente per preparare un cruciverba davvero verboso, a settembre daremo le soluzioni e chi le indovinerà entro il 15 vincerà gratis a casa propria i numeri di ottobre, novembre e dicembre di Finzioni. Basta libri da ombrellone! Sabbia, granchi e cruciverboso.

Scarica Finzioni n.3 in PDF

La Redazione

Menino vanto altri delle pagine che hanno scritte; il nostro orgoglio sta in quelle che abbiamo letto

1 Commento