Sul Pezzo: Fake Memoirs e Smarcamenti

5 (+1) articoli per soddisfare l'incomparabile piacere di leggere di domenica. Magari a letto, sotto al piumone. Sul Pezzo trovate il meglio della settimana finzionica e ben due nuove rubriche da scoprire: Fake Memoirs e Smarcamenti.

 

1. Fake Memoirs

di Alessandro Aino

Telling_TalesLa nascita del genere letterario risale al 2000, anno in cui è uscita l'autobiografia di Dave Pelzer, A Child Called “It”, che nella traduzione italiana assume l'ancora più esplicativo titolo di Non picchiarmi più. Nel libro in questione si ritrovano tutti gli elementi portanti del genere: un ragazzino, una madre alcolizzata, botte, violenze e abusi.

 

2. David Lynch | Perdersi è meraviglioso

di Andrea Sesta

DavidLynch-580x386Una delle cose più divertenti che si trovano in questo libro è la totale impreparazione dei giornalisti davanti alla personalità di David. Che evolve, mano a mano che il tempo passa ma, ad un certo punto mi sono domandato "com'è che si ostinano a chiedergli il significato dei suoi film? "

 

3. C’eravamo tanto amati, Bukowski e io

di Andrea Meregalli

bukowskiMi era già capitato con la musica; avete presente un disco, che non si ascolta da un po' – facciamo un paio d'anni – quel genere di disco che, come si dice, ha fatto-parte-della-nostra-vita et similia, quel genere di disco a cui siamo affezionati, quel genere di disco che ti volevi tatuare il titolo, quel genere di disco che è stato come un fratello

 

4. Smarcamenti

di Massimiliano Ferrari

smarcamenti-subbuteoC’è chi, come l’antropologo francese Marcel Mauss, potrebbe definire il calcio come un fatto sociale totale. Cioè come, in questo caso il calcio, sia in relazione con gli altri aspetti della stessa, e come attraverso quel particolare elemento si possa creare una descrizione delle relazioni umane. Una versione miniaturizzata di una società

 

5. Leggere Wu Ming dopo essere scampato a una rissa

di Federico Tamburini

Wu MingIl punto è questo: possono gli accadementi esterni cambiare la percezione personale che ci facciamo di un libro? Mi spiego meglio: può il nostro stato d'animo influenzare e condizionare la lettura di un libro? Un conto è leggere I promessi sposi quando si è innamorati cotti, un conto è leggerlo dopo aver scoperto che la tua donna ti tradisce con il tuo miglior amico.

 

 

Cari amici finzionici, sapete che cosa decreta Halloween? La stagione del leggere sotto le coperte! Siccome noi siamo Kids super lettori, vi proponiamo dei classici halloweeniani di Walt Disney, che nulla sarebbero senza le loro fonti libresche.

The Pumpkin King

di Julia Santoloci

horseman_1Sono qui per parlarvi della storia di Ichabod Crane. Quella di Ichabod è una storia che ha luogo tanti anni fa , non nel Mondo delle Feste più Liete, bensì nella tranquilla cittadina di Sleepy Hollow, precisamente nel 1949, quando nelle sale cinematografiche americane esce Le Avventure di Ichabod e di Mr. Toad, 11° Grande Classico Disney.

 

Nessun commento, per ora

I commenti sono chiusi.