Papa Giovanni Lindo Ferretti

Sarebbe semplice, vero? Ma non è questo il punto.

Chi conosce Giovanni Lindo Ferretti avrà già una sua idea ben consolidata su di lui, idea che queste quattro righe non modificheranno di un'oncia; chi non lo conosce, non lo conoscerà di certo meglio leggendo queste 9788804632252-barbarico_copertina_piatta_forighe. Quindi, il punto è un altro.

Barbarico, Giovanni Lindo Ferretti, 136 pg – 2 ore e 20 minuti

Il punto è che questo è un bel libro. Un libro che vi consiglio, se avrete tempo e voglia, di leggere. È scritto bene, parola dopo parola. Umile, concreto, poetico, a volte ingenuo; il suo mondo, il nostro mondo, o almeno parte di esso. Una copertina che vi farà incazzare. Diviso per capitoli, con titoli che vi faranno incazzare. Però leggetelo, se vi capita. Solo questo. In caso contrario, fate come se non vi avessi detto niente.

Cosa ci si aspetta da me resta, per me, un mistero, anche se di quelli piccoli. Conoscendo i difetti e dubitando dei pregi so di non essere adeguato al ruolo pubblico che mi è assegnato: la trasgressione del punk, la banalità accattivante del rock, la rassicurazione del neoconvertito. Invertire l'ordine considerando trasgressivo il neoconvertito e rassicurante il punk, ferma restante l'accattivante banalità del rock, nulla cambia.

 

Federico Tamburini

Qualche giorno fa al supermarket Eurospin non ha comprato una confezione di filetto di merluzzo surgelato perché costava 6 euri e 50 e ha optato per una scatola di ceci. In quel momento ha capito molte più cose della sua vita di quanto mai fosse riuscito a fare prima. Per il resto, non avendo mai tempo, legge libri che richiedono sforzi anaerobici.

Nessun commento, per ora

I commenti sono chiusi.