Visite in paradiso, e istruzioni per l’aldilà

visite in paradisoVisite in paradiso, e istruzioni per l'aldilà, Mark Twain, 113 pg – 1 ora e 30 minuti è un libricino che appartine al primo periodo del Mark Twain scrittore ma che vide pubblicazione solo nel 1909, sei mesi prima della sua morte.
"Si trova ancora in cassaforte o, almeno, vi si trovava ancora dieci anni fa, quando lo vidi l'ultima volta. Ho spesso pensato di terminarlo, ma mi ha probabilmente distolta questo vago progetto, qualche nuovo e più vivo interesse. Ho tuttora l'intenzione di terminarlo e credo che l'avrò fino alla fine dei secoli. Avere sempre l'intenzione di fare questo e quello fa parte della mia natura."

E il paradiso di Mark Twain è uno spasso: pene, sofferenze celesti, gerarchie sociali ribaltate – arrotini, calzolai, bifolchi superiori a Cesare, Napoleone, Alessandro. Un paradiso immenso e straordinariamente libero.

È così che facciamo quassù. Non si perde tempo. Il desiderio è il sistema migliore per viaggiare. Un quarto di secondo fa, tutta questa gente si trovava a milioni di miglia lontano da qui. Quando hanno sentito l'ultimo segnale, tutto quello che hanno dovuto fare è stato esprimere un desiderio… ed eccoli qui.

Federico Tamburini

Qualche giorno fa al supermarket Eurospin non ha comprato una confezione di filetto di merluzzo surgelato perché costava 6 euri e 50 e ha optato per una scatola di ceci. In quel momento ha capito molte più cose della sua vita di quanto mai fosse riuscito a fare prima. Per il resto, non avendo mai tempo, legge libri che richiedono sforzi anaerobici.

Nessun commento, per ora

I commenti sono chiusi.