Luca Ferrieri | Fra l’ultimo libro letto e il primo nuovo da aprire

Photo Credit: Dürer, Melancholia I

Il libro che vi presento è un saggio che si intitola Fra l'ultimo libro letto e il primo nuovo da aprire. Letture e passioni che abitiamo.

La prima cosa che ho pensato di questo titolo è che fosse troppo lungo… e un po' brutto, ma affascinante: fra l'ultimo libro letto e il primo nuovo da aprire non c'è lettura, ma uno spazio vuoto.

 

Ho cominciato a leggere chiedendomi come mai l'autore abbia voluto parlare di lettura partendo da questo vuoto. Come promesso dal sottotitolo si parla di letture e passioni, in particolare questo volume è stato pensato come il primo di una trilogia dedicata alle passioni della lettura: Malinconia; Amori, Ri-sentimento. 

La malinconia è il filo conduttore, quel sentimento che tanti lettori hanno provato tra l'ultimo libro letto e il primo nuovo da aprire, appunto. Quel sentimento che porta ad allontanarsi dalla realtà per rifletterci su. Attorno alla malinconia ruota tutta una serie di elementi satellite come la nostalgia, l'accidia, il torpore, il distacco, la memoria e l'oblio… si parla di tutto questo. E se ne parla doppiamente: a margine, un altro libro coesiste con il principale, fatto di 

 

frammenti di esperienze e sguardi leggenti […] in un basso continuo e autobibliografico che punteggia il testo principale

è detto così bene sulla quarta di copertina che non penso potrei fare di meglio.

Ci sono tanti tipi di lettori: c'è chi cerca conforto nei libri, chi svago, chi si vuole immergere nei sentimenti, chi si lascia trascinare dal ritmo, chi cerca se stesso nei libri che legge. Per ognuno di questi lettori lo spazio tra un libro e l'altro si popola di passioni differenti che sono lo strascico di ciò che ha provato durante la lettura. In questo vuoto il desiderio e la voglia di leggere si fanno sentire. La lettura presentifica la sua assenza. Ed è in questo spazio che si apre una breccia per la riflessione su quello che si è letto in cui possiamo esplorare l'importanza dell'azione, andando oltre la passività del gesto. Non si tratta di un saggio di teoria della lettura, con quest'opera Ferrieri sceglie di partire dalla 

 

sperimentazione e dagli effetti che le passioni generano, proprio come un campo di forza nelle pratiche di lettura

Non vi ho detto molto, ma penso di aver detto abbastanza.

 

Luca Ferrieri, Fra l'ultimo libro letto e il primo nuovo da aprire. Letture e passioni che abitiamo, Olschki editore, 2013

Sara Cocco

Il mio pallino per l'editoria digitale si è rotto come un uovo, ed è finalmente nata Regina Zabo edizioni, ora faccio il direttore.

Nessun commento, per ora

I commenti sono chiusi.