Il giuoco dell’ignoranza

scambiDiagonali / Il giuoco dell’ignoranza

Tutti fanno il gioco della bottiglia o dell’obbligo o verità. Ma noi lettori siamo discriminati dal non avere nessun gioco divertente da fare insieme per vanagloriarci l’un l’altro delle nostre letture. Ma adesso sì. In Scambi, David Lodge inventa un gioco che ogni lettore assennato dovrebbe provare. In gruppo, a turno, ognuno dice il titolo di un libro che NON ha letto e guadagna un punto per ogni altro partecipante che invece l’ha letto. Dunque, vince chi ha più lacune degli altri. (ovviamente non vale dire Jack Frusciante è uscito dal gruppo; non ci crederebbe nessuno)

Il nome, però, è fuorviante. In realtà questo giuoco dimostra bene una cosa: la cultura si fonda sulle lacune, sulle rotture e sui vuoti. Fa ridere e fa pensare.

David Lodge – Scambi. Bompiani

Jacopo Cirillo

Jacopo Cirillo

I libri non sono importanti

Nessun commento, per ora

I commenti sono chiusi.