Usare i paroloni

manuale-giovani-marmotteDiagonali / Usare i paroloni

Certe volte, i paroloni sono irritanti. Fanno il lavoro contrario di quello che ci si aspetterebbe. Invece di svelare il mondo, lo nascondono. Altre volte però, certe parole, seppur altisonanti, sono il modo migliore – o unico – per centrare il concetto. In semiotica ci sarebbero mille esempi, tuttavia mi sembra più divertente riferirsi al Manuale delle Giovani Marmotte.

Come descriverlo? Un libro in cui c’è scritto tutto? Il libro di quei ragazzi che sono più o meno scout? No. Il Manuale è un libro interattivo che risponde alla domanda che gli si pone nella contingenza del pericolo o della necessità. Trascende lo scoutismo mantenendone solo alcune attestate gerarchie e non è altro che una borgesiana biblioteca di Babele, condensata in un tomo con un rombo in copertina, a disposizione di tre ragazzini più svegli della media, di uno sprovveduto in blusa da marinaio e di un vecchio taccagno.

Jacopo Cirillo

Jacopo Cirillo

I libri non sono importanti

Nessun commento, per ora

I commenti sono chiusi.