Un libro per un bimbo che… fa fatica a leggere!

Tornano i nostri consigli di lettura, per una bibloteca a prova di ragazzini! Ci aiuta Daria Bertoni, la nostra libraia di fiducia!

Elizabeth Taylor, Mossy Trotter, Biancoenero Edizioni

Mossy Trotter è un racconto spassoso, che si legge con grande facilità (sarà forse dovuto allo speciale font biancoenero?) e che trasporta il lettore in un’atmosfera sana, tenera e coinvolgente.

Le disavventure del protagonista Mossy sono un piccolo specchio per i giovani lettori: essi sono dalla sua parte, lo capiscono, ridacchiano insieme a lui di nascosto dagli adulti, lo giustificano e condividono quell’irresistibile tentazione di disubbidire ai genitori e di raccontare qualche bugia; sanno cosa significa non poterne più delle lamentele della sorellina più piccola, non sopportare quella vecchia amica di mamma che viene a casa loro troppe, troppe volte e, proprio come Mossy, anche loro inspiegabilmente si ritrovano spesso in situazioni in cui non dovrebbero trovarsi.

Mossy Trotter fa sorridere descrivendo in modo realistico, attraverso tutti i pensieri e le battute del protagonista, cosa significa avere 8 anni e fa rivivere in noi adulti quelle lontane e malinconiche sensazioni del primo amore, dell’operazione alle tonsille, dello sguardo tenero e severo dei genitori; allo stesso tempo ammicca ai ragazzini incitandoli a fronteggiare con ironico sorriso tutti i cambiamenti della vita e a continuare a vivere le loro avventure dicendo loro: non preoccupatevi, andrà tutto bene!

Le delicate illustrazioni di Eleonora Marton, con i tanti particolari colorati di rosso, coinvolgono ancora di più il lettore nell’atmosfera piacevole e divertente della storia.

Il particolare font biancoenero utilizzato nel testo lo rende un libro ad alta leggibilità pensato per bambini con difficoltà di lettura, in particolar modo per i lettori dislessici.

Daria Bertoni

Michela Capra

Quasi sicuramente sta scrivendo dal suo ufficio-poltrona, con qualche gatto addosso. Si ritrova, suo malgrado, fuori dal mondo almeno tre volte al dì.

7 Commenti
  1. che interessante!! proprio non lo sapevo dell’esistenza di libri per bambini dislessici!! wow!