AA.VV. – Un giorno a Milano

L'altra sera ero al birrificio di Lambrate a Milano e stavo consumando moderatamente alcolici leggeri quando mi sono accorto che c'era la presentazione di un libro e un'offerta irrinunciabile: una birra media + una copia del libro a dieci euro. E allora penso: ecco, vedi come si incentiva la lettura. E infatti il libro l'ho preso, insieme a un bel po' di altre persone, e il libro è questo. 

Ma non è solo l'abbinamento ambrato ad avermi irretito. Intanto c'è la prefazione/sigillo di qualità di Andrea G. Pinketts che scrive che "Giorgio Scerbanenco e Renato Olivieri battono le mani senza fare troppo rumore, come tutti gli educati estimatori". E allora penso: beh, adesso non esageriamo. Ma poi è Pinketts e come fai a non dargli retta. E c'è di più, c'è la storia che sta dietro alla pubblicazione di questo libro.

un giorno a milanoNe parlava uno degli autori ma non riuscivo a vedere chi era perché c'era troppa gente davanti. In breve è andata così: Paolo Roversi (che ha avuto l'idea), Andrea Carlo Cappi (che ha curato il progetto) e altri scrittori noir milanesi erano fuori a bersi le birrine da qualche parte e chiacchieravano. A un certo punto viene fuori l'idea: ma perché non facciamo un libro di racconti su Milano, diviso per zone, che si svolgono tutti nello stesso giorno dalle prime ore del mattino fino a notte fonda?

Ecco, questo è uno di quei casi in cui non si deve chiedersi "perché", ma piuttosto "perché no?". E infatti l'hanno fatto. Ora, i racconti sono molto belli, se ti piace quel noir lì (e a me piace), il libro si legge benissimo e costa poco (anche senza birra allegata). Ma la cosa che mi piace di più di tutta questa storia è la letteratura che ci sta dietro. Che non riesco a immaginare una definizione migliore di letteratura di questa: un po' di amici al bar, mezzi ubriachi, che decidono di fare una raccolta di racconti e poi la fanno davvero.

AA.VV. – Un giorno a Milano – Novecento Editore 2013 – 288 pagine – nove euro e novanta

Jacopo Cirillo

I libri non sono importanti

Nessun commento, per ora

I commenti sono chiusi.