Francesco Tedeschi | Il posto tranquillo

Cinque ragazzi poco più che adolescenti vanno in vacanza in Sardegna, e tra le acque limpide e le notti stellate fioccano i primi grandi amori, si consolidano le prime grandi amicizie e inevitabilmente nascono i primi grandi rimpianti. E a distanza di più di 10 anni?

IlPostoTranquillo_miniC'è un'atmosfera soffusa nel primo romanzo di Francesco Tedeschi, dove il romanticismo e le esperienze vellutate lasciano presto il posto a incubi sinistri e “allucinazioni” inquietanti, che rendono la storia più saporita. I protagonisti principali sono Stefano detto “Falco”, ragazzo un po' esibizionista ma dal cuore gentile che per una serie di vicissitudini si trova a vivere una vita che non gli appartiene; Alberto, ragazzo con la passione per l'horror che finisce vedovo con figlia a carico; Maurizio, criminologo senza affetti né emozioni. Più Marina e Daniela, di cui purtroppo sappiamo poco tranne che sono state migliori amiche, e Valerio, che fa una proposta che pochi possono accettare, ma qualcuno non può rifiutare.

Il posto tranquillo, a voi scoprire nella lettura a cosa faccia riferimento, è diviso in più parti che saltano dal futuro al passato al presente, e ogni parte è suddivisa in paragrafi, ognuno per personaggio. Una costruzione che rende il ritmo della storia serrato e ben oliato. C'è una domanda in particolare che non ti lascia mollare la presa sulle pagine fino alla fine, e questo rende il romanzo molto godibile.

Poi ci sono una serie di intramezzi con personaggi divertenti, e scene di vita quotidiana, di amori da allacciare e da chiudere, che rendono il tutto ancora più veloce e spesso divertente. Le immagini più incisive rimangono comunque quelle degli incubi: un grosso topo nero che cambia forma e diventa sempre più grosso e minaccioso; un gigante pesce nero che nuota in aria; una maschera di Arlecchino che si fa sempre più cattiva.

È una storia romantica tutto sommato, nonostante la seconda parte tratti un tema decisamente delicato. La storia della ricerca di questo Posto tranquillo (esiste davvero?), del tempo che scorre, della vita che è una ed è breve, delle occasioni mancate, quelle perse e quelle mai avute.

Francesco Tedeschi, Il posto tranquillo, Vincent Books, 2012

Nessun commento, per ora

I commenti sono chiusi.