Il farsi della scrittura

Mr Zuccarino, all'anagrafe Giuseppe, di competenze e conoscenze ne ha più di me. Ma sono in molti. Come ci ricorda Panorama, lui ha scritto un libro Il farsi della scrittura, io vorre più semplicemente proporre qualche idea.

Nel suo testo, Zuccarino indaga cosa muove a scrivere, scrittori ed aspiranti tali, cioè, ad oggi, un gran numero di persone. Riprende addirittura il messaggio etico del grande Roland Barthes che, volendo cercare l'irriducibile della letteratura, quel che sopravvive ai discorsi stereotipati, aveva in mente di scrivere un «scrivere un opera in Do maggiore». Questa raccolta esplora il passaggio in atto di molte opere letterarie, noi voleremo più bassi.

MI sembra giusto iniziare da me, poiché non ha senso che chi lancia il sasso nasconda poi la mano. I miei articoli migliori? Quelli dopo una bella sbornia. Poi c'è una legge in due punti; se arrivo a vedere l'alba il pezzo è proprio buono, ad ogni birra in più una parola azzeccata che aggiungo, ad ogni calice di vino un'idea si materializza.

Ma lo so che voi non siete altrettanto pratici di queste nefandezze. Magari come Proust nel Tempo ritrovato avete un ricordo da alimentare, oppure scrivete come i monaci zen, via illuminazione, credo dicesi satiri.

Forse mi sbaglio, qui lo scrivo sottovoce, narrate per superare un lutto o, al contrario, per contenere un'insostenibile gioia. Dissento nuovamente, arrabbiati è meglio, credetemi. Vi sfogate, non vi fate male e puf le parole sono scivolate via carine carine che se foste rimasti lì a pensarci, sareste diventati matti. E se vi ostinate a dire che siete animi pacifici (ma a chi volete darla a bare?) ecco in serbo per voi alcune idee.

Scrivere per non pensare a quella gran figura di m… Allora bandite i personaggi che fanno gaffe.

Scrivere per cambiare qualcosa che non vi piace. Ehi, ma questo si chiama barare!

Scrivere perché sì, perché quel libro era così bello e io voglio dirne la mia. E qui avete tutta la nostra comprensione.

Giulia Gestri

Nomade per caso o per vocazione. Ha libri ovunque nel mondo, ma per mandarla in crisi basta chiederle da dove viene.

Nessun commento, per ora

I commenti sono chiusi.