La morale della storia è…

Sin da piccoli abbiamo imparato che ogni storia ha la sua morale, l'insegnamento ultimo. Certe volte abbiamo faticato a trovarne una, altre, invece, c'è sembrata banale e scontata. Ovviamente, parlando di morale nelle storie gli scenari possono essere infiniti, perché in fondo dalle storie ognuno tira fuori quel che gli pare e questo è uno degli elementi fondamentali del libero arbitrio del lettore.

Su Bookriot, Rachel Cordasco, una giovane studiosa americana, si è divertita nell'estrapolare morali originali da alcuni famosissimi libri, dedicandogli persino una pagina Facebook.

Basta usare l'ironia e il gioco è fatto, leggete un po':

  • Amleto di Shakespeare: Forza amico, deciditi!
  • Delitto e castigo di Fedor Dostoevskij: il crimine non paga.
  • Moby-Dick di Herman Melville: quando una grande balena ti fa incazzare tanto da farti rosicchiare i gomiti vai da uno psichiatra piuttosto che imbarcarti in una missione suicida.
  • La montagna incantata di Thomas Mann: pensa ad ogni vacanza come se non dovesse finire mai, non puoi mai sapere quanto potrebbe durare realmente.
  • Dracula di Bram Stoker: se puoi scegliere tra il castello del Conte Dracula e l'Holiday Inn, scegli l'Holiday Inn.
  • Frankenstein di Mary Shelley: se proprio dovete creare un mostro, pensate anche a procurargli una fidanzata.
  • La metamorfosi di Franz Kafka: che schifo essere uno scarafaggio!
  • Cuore di tenebra di Joseph Conrad: non spaventare gli indigeni.
  • Il grande Gatsby di F. Scott Fitzgerald: Sì, abbiamo capito, il denaro non può comprare la felicità.
  • Madame Bovary di Gustave Flaubert: non sempre si può ottenere quel che si vuole; non per questo ci si deve suicidare.

Come vedete, in meno di una frase si può riassumere il senso di un gran librone. E voi quale morale tirereste fuori da, che so, Harry Potter? O Anna Karenina? O ancora da Il vecchio e il mare? Proviamoci insieme.

Laura Caponetti

intervisto personaggi che non esistono, guardo serie tv in tutte le lingue pur conoscendone solo due, sana di mente? forse!

4 Commenti
  1. Per Romeo e Giulietta: prima di inscenare un suicidio, mettetevi d’accordo!

    Per Anna Karenina: chi di corna ferisce di corna perisce.

  2. …Attenti allo spoiling però !
    of topic cinematografico l’ironico e divertentissimo libro “la mamma di psyco è lui con la parrucca”: un libro che fa spoiling dei film più famosi, in chiave ironica .