L’eredità in un libro

Vi hanno mai chiesto quale libro scegliereste da portare su un'isola deserta, oppure quale libro salvereste da un incendio? Il classico gioco per me impossibile da fare perché non riuscirei mai a decidermi e probabilmente qualora mi decidessi la nave per raggiungere l'isola deserta sarebbe già partita e il palazzo già bruciato. E se vi dovessero chiedere quale libro vorreste lasciare in eredità a vostro figlio, quale scegliereste?

Gli inglesi interpellati per un sondaggio dell'Università di Worcester hanno pochi dubbi e quasi il 20% dei duemila genitori interpellati ha risposto che il libro che vorrebbe lasciare ai propri figli è Canto di Natale di Charles Dickens. Avete presente Ebenezer Scrooge e gli spiriti del Natale? Ecco proprio quello lì. 
 
Nella classifica molto british compaiono anche altri classici come Jane Austen e George Orwell e ovviamente non poteva mancare lei, l’onnipresente J.K. Rowling, che si piazza con il suo Harry Potter al secondo posto. 
 
Anne Hannaford, Director of Information and Learning Services dell'Università di Worcester, ha dichiarato: «È interessante notare che la maggior parte dei libri citati abbia dei forti messaggi morali».
 
Questa la classifica completa:
 
  1. Canto di Natale di Charles Dickens 
  2. La serie di Harry Potter di J.K. Rowling 
  3. La trilogia de Il signore degli anelli di J.R.R. Tolkien 
  4. Orgoglio e Pregiudizio di Jane Austen 
  5. Alice nel paese delle meraviglie di Lewis Carroll 
  6. Il leone, la strega e l'armadio di C.S. Lewis  
  7. La fattoria degli animali di George Orwell 
  8. Oliver Twist di Charles Dickens 
  9. Lo Hobbit di J.R.R. Tolkien 
  10. Il buio oltre la siepe di Harper Lee
Una classifica molto classica e come tutte le liste è riduttiva, questa in particolare perché considera solo la letteratura anglosassone. Scegliere solo un libro poi non è certo una cosa semplice quando si vorrebbe lasciare un'intera biblioteca ai propri figli.
 
Il libro che scegliereste voi rientra in questa classifica? Scegliereste un libro per ragazzi ricco di morale o un libro che possa accompagnarli per tutta la vita e che possano leggere e rileggere? 
 
Per giocare si potrebbe pensare di stilare una classifica tutta italiana e in questo caso limitandoci alla letteratura per ragazzi credo non mancherebbero Calvino, Rodari, Collodi, Salgari e Buzzati. 
5 Commenti
  1. Mantenendomi in linea con la sita presentata vado sicura sulla serie di HP. Di italiano aggiungo tutte le favole di Rodari e Marcovaldo… e di straniero anche un libro della Alcott, ma non piccole donne, bensì Una ragazza di buona famiglia. Dolcissimo.

  2. Forse La fattoria degli animali è quello che, tra tutti, io lo piglio e fuggo.
    Poi me lo leggo e rileggo per capire quanto sia semplicemente stupida e prevedibile la società in cui ci troviamo e quanto possiamo fare e non fare per vincere contro di essa.
    Vivrei solo leggendo romanzi di stampo distopico.
    Per potermi dire che ho una ragione boia nel non farmi cambiare da questo stupido e inquinato mondo, perché anche se vogliono farci pensare che siamo liberi, ormai siamo tutti un branco di schiavi.