NaNoWriMo: consigli pratici per vincere la sfida

State partecipando al NaNoWriMo, il mese dedicato alla scrittura di romanzi?

Per arrivare al traguardo di 50.000 parole e vincere la sfida mancano solo due settimane! Se siete rimasti indietro vi ricordiamo che oggi è domenica, una giornata ideale per mettersi alla tastiera e recuperare il tempo perduto, anche perchè l’alternativa, si sa, sarebbe restare in pigiama a fissare il soffitto.

Ora, forse ce l’avete fatta a sedervi alla scrivania con tutti i vostri buoni propositi, ma c’è voluto davvero poco per venire qui su Finzioni a cazzeggiare. Cascate male, perché di seguito troverete solo ottimi consigli per superare il blocco dello scrittore e fare il vostro dovere quotidiano.

La community del NaNoWriMo è molto ingegnosa quando si tratta di trovare l’ispirazione. Una delle sezioni del forum è ad esempio dedicata alle Word Wars”: chi partecipa sceglie un breve lasso di tempo e si dà uno scopo in termini di quantità di battute. In contemporanea ad un “Word War Buddy”, un compagno di sfida, inizia quindi a scrivere senza sosta cronometrandosi e, a tempo scaduto, si confronta con lo sfidante verificando di aver raggiunto i risultati sperati.

La NaNoWriMo Reference Desk è invece il luogo giusto dove trovare velocemente le informazioni pratiche che servono, senza spendere ore ed ore in ricerche. Gli argomenti sono infiniti e le domande poste fin’ora le più varie: da “Quale sono i sintomi dell’ipotermia?” a “Chi è mai stato ferito da un’arma da fuoco?” fino a “Può un gatto con tre zampe salire su un albero?”.

Sia che siate all’inizio dell’impresa o nel bel mezzo, è sempre utile costruire una mappa mentale che vi aiuti a visualizzare la struttura della vostra storia, raccogliere informazioni e organizzare le idee che saranno poi sviluppate. Mindjet è una compagnia specializzata in mind-mapping che permette di provare questi strumenti gratuitamente su PC o Mac. Le applicazioni per iPhone e iPad sono inoltre disponibili nell’Apple App Store.

Ebbene, nonostante tutto non avete buttato giù una riga? “Get Your Butt-Kicking”! Confessare le proprie colpe e farsi insultare con stile dai vostri colleghi scrittori, può rivelarsi l’unico modo efficace per rimettervi in riga.

Buon lavoro!

Viviana Lisanti

Nessun commento, per ora

I commenti sono chiusi.