U.R.S.T: UnResolved Sexual Tension in letteratura

Quello dell'irrisolto, sessualmente e emotivamente parlando, è un mondo nel quale ha vissuto la maggior parte di noi, per periodi brevi o lunghi, almeno una volta nella vita. Ognuno di noi ha avuto il suo amore platonico o un atteggiamento stilnovistico nei confronti dell'oggetto delle nostre brame. Perché quando si sta nell'irrisolto ciò che si desidera appare, a volte, così irraggiungibile che quasi si preferisce accettarlo così, piuttosto che impegnarsi veramente per la conquista definitiva. Nelle tensioni sessuali irrisolte il filo conduttore, quasi sempre, è quello dell'impedimento, di qualsiasi natura come  un matrimonio, la lontananza, lo scandalo e perfino la morte; per superarlo ci vuole una forte dose di coraggio che quasi mai sovviene tra i due attori dell'U.R.S.T.

Nelle serie tv l'escamotage dell'URST è usatissimo, pensiamo a serie famosissime come Friends, Beverly Hills, Moonlighting: ci son volute centinaia di puntate per vedere i protagonisti scambiarsi un solo bacio. Mentre leggevo un articolo che parlava proprio di questo, ho cominciato a far mente locale sull'uso dello stesso espediente in letteratura, in cui l'uso dell'URST non è un semplice espediente narrativo ma una metafora dell'esistenza. La tensione che non si esaurisce è il desiderio che si rinnova. Per chi continua ad avere una tensione il desiderio è sempre presente, non c'è oblio. L'URST è una metafora che si contrappone all'happy end, all'idea che ci sia una linearità chiusa o chiudibile.

Dall'Amore ai tempi del colera a l'Educazione sentimentale, quanti libri ci hanno tenuto con il fiato sospeso prima di rivelarci se la tensione, il filo conduttore di tutta la storia, sarebbe stata finalmente risolta? Per offrirvi più esempi di quelli che sono venuti in mente a me, ho chiesto ai colleghi finzionici quali storie legate all'irrisolto venissero loro in mente, e son piovute mail come in un famoso cartoon piovevano polpette.

 

Cecilia si butta sui classici con I Malavoglia di Giovanni Verga:

Alfio e la Mena si amano ma i due non possono sposarsi perché la famiglia di Mena la darà in sposa a Brasi Cipolla. Anche anni più tardi, quando il matrimonio con Cipolla è ormai andato a monte, Mena declinerà la proposta di matrimonio di Alfio a causa della condotta della sorella Lia che, in seguito alla caduta in disgrazia della sua famiglia, era emigrata dandosi alla prostituzione. Stufa degli scandali, Mena, per evitare ulteriore chiacchiericcio sulla sua famiglia, rinuncia ad Alfio.

Davide pesca tra i fumetti con la storia tra Peter Parker, alias Spiderman, e Mary Jane:

Nei primi anni lui e lei si avvicinano, sia allontanano etc, poi, all'inizio degli anni '90 si sposano; verso la fine del millenio lo sceneggiatore fa esplodere l'aereo su cui si trova Mary Jane, tutti la credono morta per qualche anno, poi si scopre che è tenuta prigioniera da un fanatico. Tornano insieme, tutto sembra andare bene fino a quando, durante Civil War, gli sceneggiatori decidono che Spiderman deve rivelare la propria identità segreta al mondo, così facendo si ficcano in un vicolo cieco e in una serie di situazioni che non riescono più a sbrogliare e allora: il colpo di genio! La vecchia zia viene ferita a morte e Peter, disperato, fa un patto con il Diavolo (in senso letterale!) e scambia la salvezza della vechhia zia con, indovinate un po': la storia d'amore con MJ! Quando ricomincia la vita, MJ e Peter si conoscono ma non si amano e non sono mai stati insieme. È quindi con il massimo sdegno che la segnalo come il più turpe esempio di URST, in realtà hanno consumato, ma non se lo ricordano!!!

Adesso Cristina con Senilità di Svevo:

Amalia, la sorella bruttina e grigia di Emilio che mi immagino come la Milena Vukotic di Fantozzi, ama segretamente il Balli, l'amico pittore che a fianco di Emilio lo scialbo, ci mette poco a far brillare il suo testosterone. Lei non esce mai di casa, ma quando a trovarli ci va il Balli è tutta un fremito di emozioni che trattiene bene perché nessuno le nota. Forse ci scappa anche un sogno quasi erotico, ma dovrei riprendere il libro. La poveretta si attacca all'etere per sopportare la sua vita da innamorata senza amore e senza sesso, lascinadoci le penne!

I contributi, naturalmente, sono stati molti di più di questi, Silvia D. per esempio, ha segnalato Bridget Jones e il suo Mark Darcy insieme all'opera che li ha ispirati, ossia Orgoglio e Pregiudizio.

In ogni caso, è evidente che il meccanismo dell'URST ha bisogno di personaggi forti per non scendere nella banalità della ripetizione. Solo una personalità complessa, infatti, può sostenere la tensione dell'irrisolto e, soprattutto, solo il personaggio completo può trasformare l'irrisolto in slancio. Prendiamo Don Chisciotte e il Don Giovanni: i due rappresentano gli antipodi emblematici del desiderio. Il primo vive delle tensione verso Dulcinea, il secondo vive del traguardo seriale del piacere.

La tensione sessuale, allora, può risolversi nell'atto che incorpora gli innamorati totalmente, quando il percorso di Amore e Psiche si compie, ma prima ci sono infinite tappe e puntini di sospensione, e attese dell'alba e della notte, ed ogni attesa è più bella, ed è già il traguardo.

Photocredit: Someecards

Laura Caponetti

intervisto personaggi che non esistono, guardo serie tv in tutte le lingue pur conoscendone solo due, sana di mente? forse!

Nessun commento, per ora

I commenti sono chiusi.