A Roma arriva Flep!, Festival delle Letterature Popolari

Mercoledì è partita la prima edizione di Flep!, il «Festival delle letterature popolari» che si terrà fino a domani all'interno del Parco Meda di Roma, il luogo dove a inizio anni '80 un gruppo di ragazzi "piantò" un autobus a due piani come simbolo di riappropriazione e rinascita di uno spazio lasciato al degrado.

Quell'autobus oggi è il logo di una cinque giorni ideata e promossa da TerraNullius Narrazioni Popolari e associazione Ontheroad, con il patrocinio del quinto municipio di Roma. L'obiettivo degli organizzatori è «sensibilizzare la società civile ai valori culturali della nostra tradizione letteraria e artistica» e le adesioni importanti non sono mancate: tra tutti Erri De Luca, Nanni Balestrini e il collettivo Wu Ming.

Concepito come luogo di incontro di saperi e di scambio tra lettori e autori, Flep! ha il suo cuore pulsante nel Social Media Center, una postazione con internet gratuito, biblioteca libera di opere in copyleft, copyleft survival kit e ebook reader per provare i libri in formato digitale.

Il programma di oggi prevede alle 17 il laboratorio di cicloscrittura creativa per ragazzi tra gli otto e quattordici anni tenuto da Miriam Dubini, alle 18 la mostra di Davide De Cubellis nell'ambito di "Galleria Ipercontemporanea", lo spazio dedicato agli artisti che si sono maggiormente distinti nell’utilizzo dei mezzi di stampa popolari o dei canali overground.

Alle 21 la serata continua sul "Palco letterario" con il reading teatrale dal libro Il torto del soldato di Erri De Luca.

Da non perdere domani alle 21 la chiusura del festival con il reading di Romanticidio e l'incontro con l’autrice, Carolina Cutolo.

 

Viviana Lisanti

Nessun commento, per ora

I commenti sono chiusi.