Anche i grandi sono in crisi

Il momento non è facile per il mondo dell'editoria, non è certo la scoperta dell'acqua calda. Mentra Finzioni ha scovato per voi gli ultimi baluardi indie nel trevigiano, anche i grandi iniziano a perdere i colpi. E questa volta per grandi intendo davvero i grandi-grandi.

In via Hoepli, a due passi dal Duomo di Milano, si erge un gigantesco edificio a sei piani, sede del punto vendita dell'omonima casa editrice. Questa gigantesca libreria non ha certo il fascino delle storiche e romantiche indie milanesi, ma offre una scelta così vasta che — ahimé, il mio portafoglio lo sa bene — è quasi impossibile uscirne a mani vuote, se non proprio carichi come ciuchini. La patria dei bulimici di carta (presente) e il paradiso degli eterni indecisi (presente di nuovo).

La novità è che da domani, 7 Gennaio 2013, andranno in cassa integrazione sessanta librai. Nessuno rimarrà totalmente a casa e nessuno verrà licenziato; Lorenzo Infante della Cgil, che si è occupato del caso, spiega ad Affari Italiani che l'orario di lavoro verrà decurtato a ciascuno di due ore settimanali, attraverso uno schema di rotazione ancora da definire completamente. Questo regime dovrebbe durare, in teoria, solo tre mesi ed arriva appena dopo il Natale, il periodo dell'anno in cui le vendite sono, ancora teoricamente, maggiori.

Purtroppo o per fortuna, se guardiamo dal verso opposto, a farne le spese sono solo i commessi, mentre la casa editrice e il portale online non subiranno tagli. Ricordiamoci anche che negli ultimi tempi Hoepli si è attivata per stare al pari con i tempi: dal 25 Ottobre 2012, grazie a un accordo con Amazon, è possibile acquistare i Kindle direttamente presso  la libreria, per sopperire alla mancanza di punti vendita fisici in Italia. Inoltre, è di pochi giorni fa il sito ideato appositamente per gli smartphone m.hoepli.it che agevola la navigazione online dai cellulari.

Tutte belle e buone le iniziative, chissà se tra tre mesi serviranno a qualcosa a quei sessanta librai.

 

Giulia Gestri

Nomade per caso o per vocazione. Ha libri ovunque nel mondo, ma per mandarla in crisi basta chiederle da dove viene.

1 Commento