Anna Frank: Newton Compton pubblicherà le memorie della sorella

Ancora storie di vita raccontate da chi è stato prigioniero nei campi di sterminio nazisti ed è riuscito/a a sopravvivivere, o da chi non ce l'ha fatta ma è comunque rimasto nella memoria. L'esempio più noto è probabilmente Anna Frank, la ragazzina cresciuta nel sotterraneo di casa ad Amsterdam e il cui diario è stato ritrovato e dato alle stampe dal padre, unico sopravvissuto della famiglia al lager.

Oggi si torna a parlare di lei, o meglio di un altro membro della sua famiglia uscito vivo dalla tragedia: la casa editrice Newton Compton ha infatti annunciato di aver acquistato, in occasione dell'ultima Fiera del libro di Londra, i diritti per pubblicare il  libro di memorie di Eva Schloss, la sorellastra di Anna Frank, che ha fondato la Anne Frank Trust in Inghilterra e da anni si impegna nel far conoscere alle nuove generazioni la tragedia dell'Olocausto tramite incontri nelle scuole, nelle università, in luoghi pubblici.

Eva è figlia della seconda moglie di Otto Frank, padre di Anna, da lui sposata dopo il ritorno dai campi di sterminio: è nata nel 1929 a Vienna, dopo le leggi razziali la sua famiglia è fuggita in Belgio e poi in Olanda, dove hanno conosciuto la famiglia di Anna. Il padre e il fratello di Eva muoiono in un lager, mentre lei e la madre sopravvivono e incontrano Otto Frank a guerra conclusa. Da lì il matrimonio, il ritrovamento del diario di Anna e tutto ciò che già conosciamo.

Il testo sarà pubblicato nel 2013. 

Marta Traverso

Gossip blogger, bonsai all'ombra della Lanterna, vagabonda dei social media

Nessun commento, per ora

I commenti sono chiusi.