#Dickenstweet: qual è il tuo #Dickenspreferito?

Oliver Twist e la sua doppia porzione di minestra è uno dei primi titoli che salta alla mente quando si parla di Charles Dickens. Per altri è il calderone di emozioni in Grandi speranze. E ancora Il circolo Pickwick e A Christmas Carol.

Sul web l'omaggio allo scrittore inglese a 200 anni dalla nascita si rincorre attraverso i suoi titoli. Chi li ha studiati a scuola, chi ha visto uno sceneggiato o una riedizione in tv o al cinema, chi è stato a Londra e ha visitato il suo museo (quest'ultima categoria è particolarmente fortunata, dato che il Museo Dickens resterà chiuso buona parte dell'anno per restauri).

Google ha dedicato allo scrittore un doodle che lo raffigura attraverso i suoi personaggi, mentre su Twitter i #Dickenstweet, lanciati da Fazi Editore, stanno rievocando titoli, citazioni, ricordi. E il programma tv La compagnia del libro lancia una Twit-caccia ai suoi romanzi più amati, che verranno messi in onda nella puntata in onda domani sera su Tv2000.

Ordunque, qual è il vostro #Dickenspreferito?

Marta Traverso

Gossip blogger, bonsai all'ombra della Lanterna, vagabonda dei social media

8 Commenti
  1. Scelta difficilissima! “Grandi Speranze” mi aveva letteralmente folgorato, “La piccola Dorrit” (poveretto, un po’ dimenticato) me lo sono divorato, “La bottega dell’antiquario” mi ha commosso.

  2. Bleak house, polpettonissimo che spazia dalla denuncia sociale al poliziesco, mai riso e pianto così tanto…

  3. Bleak house!
    polpettonissimo che spazia dalla denuncia sociale al poliziesco, mai riso e pianto così tanto…