Da domani esce “Grandangolo”, la collana dedicata ai grandi pensatori!

«Fai il liceo che ti apre la mente!»
Così mi dicevano da ragazzina gli amici dei miei genitori e i parenti, a pochi mesi dalla scelta che – credevo – avrebbe cambiato la mia vita, in un modo o nell’altro per sempre.
Era come se, a sentir loro, studiare latino e filosofia mi facessero indossare degli occhiali speciali, che mi avrebbero fatto vedere più approfonditamente, che mi avrebbero fatto abbandonare i pensieri a scompartimenti stagni facendomi spuntare un occhio sulla nuca, per vedere anche dietro di me. Come se in mano mi dessero un grandangolo, per avere una profondità di campo maggiore, per vedere le cose meglio, per vedere le cose più grandi.

platoneNon volevo parlare dei fatti miei, ma questo ricordo mi è venuto in mente quando ho letto che da domani 11 febbraio sarà in edicola, con il Corriere della sera, la prima uscita di "Grandangolo", una collana composta da 35 volumi dedicati ai grandi pensatori.
Leggendo i nomi che prenderanno parte a questo progetto – da Platone a Nietzsche, da Freud a Einstein, da Pascal a Voltaire, da Foucault a Arendt, solo per citarne alcuni – a me viene davvero da pensare a un grandangolo. Personaggi che hanno fatto la storia del nostro pensiero, che hanno dato un contributo fondamentale in ambiti diametralmente opposti tra loro; personaggi da citare agli aperitivi per darsi delle arie e da leggere la sera prima di andare a letto, per imparare ogni giorno una cosa nuova o recuperare quello che si è perso – o dimenticato – a scuola. 

Una bella iniziativa, quella che il Corriere ci offre da domani, ogni martedì per 35 settimane. Ogni volume sarà curato da un diverso filosofo e avrà circa 160 pagine, contenenti oltre alla biografia e alla sintesi del pensiero del protagonista della settimana, anche le recensioni di alcuni famosi pensatori contemporanei e la bibliografia.
Una sorta di bignami, dalla grafica però colorata e dai contenuti ricercati, da divorare e portare sempre con sé.

La prima uscita sarà dedicata a Platone (ah, il mito della caverna! Chi se lo scorda!) e costerà solo un euro più il costo del quotidiano.
Si proseguirà poi l’11 febbraio con Kant e il 18 con Einstein, a 5,90 euro.

Abbiamo dato un’occhiata alla prima uscita e possiamo dirvi in anteprima che, nonostante spesso i grandi pensatori possano apparire noiosi e ostici, questi libretti sono davvero rivolti a tutti. Si intuisce, alla base, la volontà di rendere accessibili a tutti pensieri e filosofie a volte complessi, e questo concetto è una benedizione dal cielo, indipendentemente dal campo in cui si sta seminando.

Non avete più spazio nel vostro bilocale e avete libri anche dentro alla lavatrice? L’odore della carta anziché ricordarvi uno chalet in montagna, con la copertina, un the caldo e un buon libro, vi fa venire le bolle in faccia? Nessun problema! I libri saranno disponibili anche in formato digitale, sui principali store e sull’app per Ipad Biblioteca della Sera.

E se volete dare una sbirciatina, a questo link trovate una preview della collana: http://goo.gl/dxUMi4

Buona lettura!

Silvia Cardinale Pelizzari

Vorrebbe saper scrivere come Rulfo, avere la fantasia di Cortázar e andare a cena con Franzen. Di Finzioni è un po' ufficio stampa, un po' co-direttore editoriale.

Nessun commento, per ora

I commenti sono chiusi.