In UK i francobolli del mondo fantasy: e Voldemort diventa postino

Attualità / In Uk i francobolli del mondo fantasy: e Voldemort diventa postino

Com'è noto ai più, ad Hogwarts, la prestigiosa scuola di Magia e Stregoneria frequentata da Harry Potter, non sono inclini alle nuove tecnologie: vi immaginereste, forse, il preside Albus Silente in procinto di mandare una mail al corpo docenti o gli allievi twittare annoiatissimi dai loro smartphone durante la lezione di Pozioni? Ovviamente no. Come comunicare, dunque, con gli studenti del celeberrimo castello? Nulla di più semplice: mediante posta.

 

Immaginatevi, ora, la faccia del maghetto più famoso nel vedersi recapitare dalla fida civetta Edvige (pace all'anima sua) una lettera con il volto del suo acerrimo nemico Lord Voldemort sul retro della busta; da qualche giorno a questa parte, in Inghilterra, anche la gente comune, o, per dirla come l'autrice Rowling, i babbani, potrebbero ricevere simili missive.

 

La Royal Mail, il servizio postale inglese, ha infatti da poco lanciato Magical Realms, una serie di francobolli ispirati ai personaggi magici della tradizione letteraria inglese; tra i miti prescelti figurano quelli de  Le Cronache di Narnia di C.S. Lewis, le leggende del ciclo bretone di Re Artù, le vicende ambientate in Mondo Disco di Terry Pratchett e, per l'appunto, la ben più recente saga di Harry Potter ad opera di J.K. Rowling. Il perché di tale scelta è spiegato sul sito ufficiale delle poste anglosassoni: «Il Regno Unito è da sempre legato al mondo della magia; tali miti, le cui radici affondano nella storia, nella lingua, nei paesaggi, hanno contribuito a plasmare l'identità nazionale, il patrimonio letterario e artistico, la cultura popolare.»

 

Coloro che ancora si dilettano in hobby un po' démodé quali la filatelia e che non risiedono a Londra o Manchester, non si disperino: sempre online è possibile acquistare l'intera serie, corredata, inoltre, da un'analisi del critico e scrittore Kim Newman circa l'evoluzione dell'immaginario fantasy inglese.

 

Grandi, piccini e amanti di tale genere letterario non rimarranno certo delusi; i più nostalgici potranno optare per Merlino o la rivale Morgana, mentre i fan più recenti prediligeranno sicuramente l'oscuro Lord Voldemort o la glaciale Strega Bianca. Con la speranza che, con postini di tale calibro, non venga mai recapitata la temibilissima strillettera!

 

Silvia Dell'Amore

Silvia Dell'Amore

Dostoevskij diceva che la bellezza salverà il mondo; io dico che lo farà il cioccolato.

2 Commenti
  1. Anche a me sembra strano che non abbiano incluso Tolkien. C’è caso che non l’abbiano fatto perché nel 2004 hanno emesso una serie commemorativa incentrata su di lui.