La letteratura è noiosa: il ritorno

C'è un momento, nella vita di ognuno di noi, davvero spiacevole e fastidioso, che ogni anno si ripresenta ciclico e puntuale pronto a rovinarci l'esistenza, un po' come l'aquila con le interiora di Prometeo: la fine delle vacanze. Riponiamo materassini e infradito nell'armadio col cuore spezzato e il viso spellato, riportando in auge con estremo orrore l'inequivocabile simbolo del ritorno al tran tran quotidiano: il golfino a maniche lunghe, ché ormai la sera fa fresco.

Che barba, che noia, che noia, che barba! Ma un modo per alleviare il dolore c'è: aperitivi, tante chiacchiere con amici e sigarette, meglio ancora se in compagnia di noi finzionici durante il nuovo appuntamento de La letteratura è noiosa.

Chi ci vuole bene bene bene in modo assurdo già sa di cosa si tratta, ma lo ripetiamo per gli smemorati: scegliamo un locale molto fico con gente bella e simpatica, invitiamo scrittori e gente perbene e si parla di libri senza parlare di libri, tra un bicchiere di vino e una Lucky Strike. Pesantezza e discorsi eccessivamente impegnati non possono entrare, nemmeno con la museruola. 

Il prossimo appuntamento è domani, martedì 28 agosto, alle ore 20:30, in prima serata ma non su Canale 5; ci troverete a Seriate (Bergamo) allo Spazioterzomondo, libreria-caffetteria-enoteca e chi più ne ha più ne metta. Parteciperanno Simone Sarasso (Invictus, Rizzoli) e Maria Paola Colombo (Il negativo dell'amore, Mondadori). A condurre vi saranno la nostra Annarita Briganti (Repubblica) e Viola Bianchetti, pronte a farvi divertire e dimenticare, seppur per poche ore, del ritorno al logorio della vita moderna. 

Vi aspettiamo a braccia aperte, con un cocktail in mano ed un libro nell'altra; chi volesse avere più dettagli su ospiti o varie può controllare l'evento su Facebook.

Parlare di libri in maniera diversa e divertente? «SI-PUO'-FARE!»

Silvia Dell'Amore

Dostoevskij diceva che la bellezza salverà il mondo; io dico che lo farà il cioccolato.

1 Commento