Neil Gaiman pornografico? In New Mexico arriva la censura

Accade che in New Mexico, alla Alamogordo High School, si studi, nella classe di inglese, Nessun dove. E accade che una mamma chieda che il famoso urban fantasy di Neil Gaiman venga rimosso dai programmi.

Nessun dove, per chi non lo sapesse, è un romanzo ideato dall'autore britannico a partire da una serie tv della BBC. La storia si sviluppa attorno alle avventure del normalissimo Richard Mayhew e della misteriosa Lady Porta nella bizzarra e terrificante Londra Sotto.

Ebbene. A pagina 85 dell'edizione italiana a cura di Fanucci, si assiste a un incontro adulterino tra un uomo e una donna che finiscono per fare le cosacce sulla panchina di un parco.
Ma leggiamola insieme, questa scena pornografica:

Una coppia di nottambuli, che si era mossa nella loro direzione camminando lentamente lungo l'argine, tenendosi per mano, aveva preso posto sulla panchina, nel mezzo, proprio tra Richard e Anestesia. I due avevano cominciato a baciarsi, appassionatamente. «Scusate» disse loro Richard. L'uomo aveva infilato una mano sotto al maglione della donna e la muoveva in qua e in là con grande entusiasmo, un viaggiatore solitario alla scoperta di un continente inesplorato. «Rivoglio la mia vita» disse Richard alla coppia.
«Ti amo» disse l'uomo alla donna.
«Ma tua moglie…» fece lei, dandogli una leccatina vicino all'orecchio.
«Che vada a scopare il mare» rispose l'uomo.
«Non mi frega di quello che si scopa lei» commentò la donna con una risatina da ubriaca. «Basta che io possa scoparmi te…» Gli mise una mano tra le cosce e ridacchiò forte.
«Andiamo» disse Richard ad Anestesia, sentendo che la panchina cominciava a diventare un luogo meno piacevole, quindi si alzarono e si allontanarono. Incuriosita, Anestesia si voltò a sbirciare la coppia che stava gradualmente assumendo una posizione sempre più orizzontale.

Tutto qui. Niente di troppo sconvolgente, vero?

E invece sì! È pornografico! A dirlo, come si accennava sopra, è Nancy Wilmott, una madre che ha beccato la figlia a leggere la succitata scena.
La signora lamenta una descrizione troppo esplicita e un linguaggio non adatto a una classe di ragazzini.

«Penso davvero che la scuola debba permettere ai genitori di conoscere quello che i ragazzi leggeranno prima che lo leggano, non dopo» ha scritto la Wilmott in un'e-mail al Daily News. «Non sono un genitore "bacchettone" che pensa che i suoi figli non debbano sentir parlare del male. Solo, non voglio che leggano qualcosa con simili dettagli… una situazione intima tra due adulti».

Quanto alla scuola, il preside ha deciso di rimuovere temporaneamente il romanzo dai programmi, anche se non si dice d'accordo con la mamma indignata: «Ho controllato il linguaggio personalmente. Capisco dove possa essere considerato offensivo: viene usata la "parola che inizia per S". C'è una descrizione abbastanza esplicita di un incontro sessuale che si svolge tra un uomo sposato e una donna single. Anche se i ragazzi vedono cose simili in tv in qualsiasi momento, siamo una scuola che sopravvive grazie ai soldi dei contribuenti e, per questo, abbiamo deciso di rimuovere temporaneamente il libro finché lo analizzeremo e prenderemo una decisione».

Se la decisione sarà in favore della madre offesa, il libro verrà bandito.
«Qualcuno potrebbe chiamarla censura — e io risponderei: "sì, lo è"» ammette il preside.
Magra consolazione.

Contro l'intervento della signora Wilmott anche l'insegnante di inglese, Pam Thorp, che si oppone strenuamente alla censura ed è pronta a chiamare in causa tutti gli insegnanti d'America.

In ogni caso, caro Gaiman, stai tranquillo: i libri proibiti, si sa, acquisiscono sempre un certo fascino. Prevedo un aumento delle vendite in New Mexico!

Valentina Simoni

Una laurea in giurisprudenza, ma da grande voglio fare la coccolatrice di akita. Dico cose che non dovrei dire. Scrivo cose che non dovrei scrivere. Leggo cose che non dovrei leggere. Feticista della grammatica italiana e lettrice compulsiva, bookaholic senza speranze, divoratrice di serie tv. Nel tempo libero ascolto musica classica, imparo a suonare chitarra e pianoforte e gioco a riordinare la mia libreria.

Nessun commento, per ora

I commenti sono chiusi.