Premio Calvino 2012: vince Riccardo Gazzaniga

È Riccardo Gazzaniga il vincitore della venticinquesima edizione del Calvino, Premio rivolto agli scrittori esordienti che hanno, di conseguenza, difficoltà nell'emergere e farsi notare all'interno dell'intricato mondo editoriale.

L'autore, sovrintendente di polizia a Genova e di 35 anni, ha vinto con A viso coperto, romanzo ambientato nel mondo degli ultras genoani.

Fondato a Torino nel 1985 e voluto da numerosi amici di Calvino tra i quali Norberto Bobbio, Natalia Ginzburg, Lalla Romano, Cesare Segre e molti altri, il Premio intende ricoprire il ruolo che lo stesso celebre scrittore aveva all'interno di Einaudi, ovvero quello di talent-scout; l'obiettivo è quindi cercare e reperire penne nuove e meritevoli, segnalando opere inedite e di qualità al pubblico leggente.

Tutti gli scrittori possono partecipare, senza distinzioni di sesso, età o provenienza, né si prediligono determinati stili o contenuti: come infatti si legge sul sito ufficiale

L'interesse è unicamente per la qualità della scrittura e per l'emergere di nuove tendenze.

La premiazione si è svolta questo pomeriggio a Torino presso il Circolo dei Lettori. La giuria, diversa ogni anno, è attualmente composta da Renato Barilli, Massimo Carlotto, Fabio Geda, Melania Mazzucco e Giorgio Vasta. 

Ogni scrittore riceverà comunque un giudizio sull'opera presentata da parte della redazione del Premio, una sorta di scheda di lettura con indicazioni e valutazioni.

Un finzionicissimo plauso al vincitore 2012 e i nostri più spassionati auguri!

Silvia Dell'Amore

Dostoevskij diceva che la bellezza salverà il mondo; io dico che lo farà il cioccolato.

1 Commento