Quali sono i 10 libri più letti al mondo?

Jared Fanning, un artista della grafica che si diletta in mappe, illustrazioni, pubblicità, etc., ha realizzato un'infografica volta a mostrare quali sono i dieci libri più letti al mondo.

Il suo lavoro si basa sul numero di libri stampati e venduti nel corso degli ultimi 50 anni.
Certo, dice Fanning, ci sono libri di cui sono state stampate un maggior numero di copie rispetto a quelli presenti in classifica. Tuttavia gran parte di queste copie non sono state vendute, perciò si presume che non siano state lette.

Ma veniamo al dunque: quali sono i 10 libri più letti degli ultimi 50 anni?
Ecco a voi la classifica completa:

  1. La Sacra Bibbia
  2. Citazioni dalle opere del presidente Mao Zedong, aka Libretto rosso
  3. Harry Potter di J.K. Rowling
  4. Il signore degli anellli di J.R.R. Tolkien
  5. L’alchimista di Paulo Coelho
  6. Il codice Da Vinci di Dan Brown
  7. La saga di Twilight di Stephenie Meyer
  8. Via col vento di Margaret Mitchell
  9. Pensa e arricchisci te stesso di Napoleon Hill
  10. Il diario di Anna Frank di Anna Frank

Interessante è vedere come una considerevole fetta del mercato sia stata divorata da opere appartenenti alla c.d. young adult fiction, ma di questo abbiamo già parlato.

Tornando a noi: li avete letti tutti?

Valentina Simoni

Una laurea in giurisprudenza, ma da grande voglio fare la coccolatrice di akita. Dico cose che non dovrei dire. Scrivo cose che non dovrei scrivere. Leggo cose che non dovrei leggere. Feticista della grammatica italiana e lettrice compulsiva, bookaholic senza speranze, divoratrice di serie tv. Nel tempo libero ascolto musica classica, imparo a suonare chitarra e pianoforte e gioco a riordinare la mia libreria.

16 Commenti
  1. Neanche uno! Anzi quello che è alla 10 si! Che strana classifica comunque!

  2. Vediamo. Di autori ne ho letti sei. Consulto La Sacra Bibbia. Sono al quinto libro (da leggere) di HP. Ho amato Il signore degli anelli. Ho letto altro di Dan Brown (ognuno ha i suoi scheletri) e lo stesso con Coelho. Quest’anno ho commemorato Anna Frank.

  3. Via col vento all’ottavo posto, alleluja! Da oggi mi sento un po’ meno nerd del solito 🙂

  4. Scusa Valentina, ma questa è con tutta evidenza una classifica “dei libri più venduti degli ultimi 50 anni” (cioè da quando c’è il mercato di massa dell’editoria). Ecco perché ci sono i titoli fantasy in classifica e la bibbia risulta prima.
    L’equivalenza libri comprati libri letti non esiste. Ogni famiglia ha probabilmente una copia della Bibbia a casa, ma da qui a dire che è stata letta ce ne passa….saremo in un altro mondo tra l’altro… 😀
    E poi ci sono le biblioteche dove milioni di persone (se non miliardi) hanno letto e tuttora leggono un sacco di libri per fortuna e questi non sono censibili in questa classifica ma sarebbero censibili con i dati delle biblioteche…
    Insomma volevo solo dire che l’autrice della classifica ha preso un grosso granchio titolandola in questo modo confondendo vendite con lettura…. spero che i lettori se ne rendano conto…:D

  5. L’alchimista, il codice da vinci, Twilight , il diario di Anna Frank.!

  6. @simone batting:
    Premessa: l'autrice della classifica, come si legge all'inizio dell'articolo, non sono io. Non sono un'esperta di mercato e non conosco (né ho la possibilità di reperire) i dati su cui Jared Fanning si è basato per stilarla.
    Nell'articolo, che si proponeva d'essere di mera informazione, ho tentato di essere il più imparziale e oggettiva possibile. Ho specificato che la classifica si riferisce al numero di libri stampati e VENDUTI nel corso degli ultimi 50 anni. Fanning li considera i libri più letti (da qui la domanda che credo ti abbia tratto in inganno: "quali sono i 10 libri più letti degli ultimi 50 anni?", nonché il titolo del mio articolo, costituiti entrambi da parole che ho ripreso direttamente dal titolo dell'infografica) presumendo che chi acquista un libro poi lo legga. Presunzione giusta? Sbagliata? Certo è difficile sapere quanti dei libri acquistati vengano effettivamente letti, ma come dicevo mi sono limitata a riportare i dati indicati dall'autore della classifica.
    Detto ciò. Devo ammettere che anch'io sono rimasta un po' stranita nel leggere questa classifica la prima volta. Soprattutto a causa di alcuni "grandi assenti".
    Bisogna considerare, come dici tu stesso, che la stessa risente del fatto che vengono considerati solo gli ultimi 50 anni di vendite, con tutto quello che una tale scelta comporta (di certo sapranno dirci di più gli esperti di economia, mercati etc.).
    In più, come si diceva prima, si considerano i dati relativi ai libri venduti, presumendo che gli stessi siano poi stati letti. Di nuovo, con tutto quello che una tale scelta comporta.
    Le classifiche, poi, lasciano un po' il tempo che trovano… basti pensare che in una recente ricerca del Guardian, che considera i dati a partire dal 1998, il libro più venduto risulta essere "Il Codice Da Vinci". (http://www.guardian.co.uk/news/datablog/2011/jan/01/top-100-books-of-all-time#data).
    Il mercato del libro è influenzato, soprattutto ultimamente, da diversi fattori (non ultimi i media, tra cinema e tv). Ma, di nuovo, lascio l'analisi del settore a chi se ne intende di più 🙂

  7. Secondo me c’è anche un’altra imprecisione (imprecisione di Jared Fanning, ovviamente): perché mischiare serie e volumi singoli? È interessante la pagina di Wikipedia con la lista dei libri più venduti (di sempre): http://en.wikipedia.org/wiki/Best_selling_books
    A differenza dell’infografica, Wikipedia ha deciso di escludere sia i libri religiosi che quelli politici in quanto spesso non sono venduti ma sono regalati.

  8. Io solo il n.10, a parte qualche pezzo della Bibbia…ma non credo a chi dichiara di averla letta tutta tutta tutta 😉
    C’è qualcosa che dovrei assolutamente recuperare?!
    Comunque avevo letto da qualche parte che il catalogo Ikea aveva battuto la Bibbia in quanto a numero di copie stampate…

  9. @Jacopo: in effetti nemmeno sencondo me ha senso mischiare serie e volumi singoli. E concordo con la politica di Wikipedia di escludere testi religiosi (quasi tutti possiedono una copia della Bibbia, ma in quanti l’hanno davvero letta?) e politici. Ha molto più senso.

    @Francesca: considerando la quantità di copie del catalogo Ikea che è arrivata a casa mia non stento a crederlo 😛

  10. Comunque tra alcuni dei libri in classifica e il catalogo Ikea quasi quasi preferisco il secondo.

  11. Letto solo “Il Codice Da Vinci” (sì l’ho letto e…. me ne pento pubblicamente 😀 ) e della Bibbia solo parti dell’Antico Testamento ( anche se la Genesi l’ho letta tutta 🙂 )…. il resto non l’ho letto…. per mia fortuna?? 😉 preferisco ben altre letture che probabilmente non finiranno mai in questo genere di classifiche…