Terra!, terra! La letteratura approda a Scrittorincittà

«La fine di un viaggio è solo l'inizio di un altro», scriveva Saramago nel suo multiforme e appassionante Viaggio in Portogallo. Come dargli torto: la fine di un'avventura, in fondo, porta a fare i conti immediatamente con nuove terre da esplorare. Non resta che ricominciare il viaggio, sempre, continuamente. Un consiglio che vale per la vita, così come per la letteratura, chiamata al suo dovere di riflettere su passato e presente, per prepararsi a ripartire, come ogni volta, verso orizzonti tutti da immaginare e raccontare

È su queste coordinate che nasce Terra, terra!, l'affascinante tema che animerà la quindicesima edizione di Scrittorincittà, a Cuneo dal 13 al 17 novembre 2013. Un tema ambizioso, evocativo, che si pone come tensione positiva per tutti coloro che fanno della letteratura e della cultura un'occasione di confronto con i problemi reali del nostro tempo. Attorno a questo argomento ruoteranno gli oltre 150 incontri in programma, con incontri, dialoghi, anteprime editoriali, laboratori, spettacoli, mostre e altri eventi di grande impatto

Tanti, quindi, gli appuntamenti che animeranno la città di Cuneo nel corso di questa settimana, così come numerosi saranno gli ospiti della manifestazione: oltre 200, tra scrittori di fama nazionale e internazionale, giornalisti e personaggi del mondo dell'editoria e dello spettacolo. Tra gli scrittori italiani, segnaliamo Mauro Corona, Fulvio Ervas, Rosetta Loy, Carlo Lucarelli, Michela Murgia, Fabio Volo, mentre tra gli autori stranieri ci sarà, tra i tanti, Jonathan Coe, a Cuneo per parlare del suo ultimo romanzo Expo 58. Solo alcuni nomi, in un programma che si presenta ricchissimo anche per quanto riguarda gli eventi dedicati ai ragazzi. Infatti, oltre metà degli incontri in calendario sono rivolti alle scuole e al "piccolo pubblico". Terra!, terra!, in fondo, è un tema fatto apposta per risvegliare quel senso di avventura verso ogni viaggio di conoscenza che appassiona da sempre bambini e ragazzi. 

​Scrittorincittà, comunque, è già in viaggio: nei giorni scorsi, per avvicinare il pubblico al festival, si sono tenute due anteprime di grande respiro, con lo scrittore Valerio Massimo Manfredi e il giornalista Domenico Quirico. Due incontri affascinanti: il primo, dedicato al viaggio di ritorno di Ulisse verso Itaca, tra mito, poesia, volontà di scoperta e soprattutto, di ritorno. Il secondo, invece, si è rivelato come un'intensa lezione di giornalismo e di vita, in cui il desiderio di viaggiare per raccontare il mondo può essere più di un lavoro: diventa quasi un dovere, che comporta la capacità di avventurarsi dentro sé stessi e nelle esistenze degli altri. 

Insomma, le premesse per sbarcare a Cuneo ci sono tutte. Non resta che salire a bordo, e mettervi in viaggio. 

 

Luigi Mauriello

È un romantico nel senso fitzgeraldiano del termine. Nella vita scrive, beve caffè, va a caccia di refusi sulle locandine dei trasporti pubblici. Dategli uno spunto d'appoggio e con un paragrafo vi salverà il mondo.

Nessun commento, per ora

I commenti sono chiusi.