Una caccia al tesoro letteraria per le strade dell’East Village

Attualità / Una caccia al tesoro letteraria per le strade dell’East Village.

Come fare a distinguersi nel mare magnum di internet se si è scrittori emergenti? Il viral marketing è una risposta economica efficace ed aperta alle sperimentazioni; un esempio fresco fresco ci arriva da New York, dove un anonimo scrittore sta distribuendo il proprio libro attaccandone le pagine, una alla volta, ai lampioni della luce dell’East Village, coinvolgendo il quartiere in una caccia al tesoro letteraria: in calce ad ogni foglio l’autore stesso infatti scrive di volta in volta indicazioni sulla via, la piazza, l’angolo dove chi è interessato a leggere il seguito della storia deve andare per soddisfare la propria curiosità.

Procedendo di foglio in foglio (sono circa 20 le pagine fin’ora comparse) si è riusciti a scoprire solo il titolo dell’opera, Holy Crap, e un abbozzo di trama che concerne una persona alle prese con un neonato e la conseguente difficile condizione di neo genitore, nient’altro.

Ma contenuto dell’opera a parte, ciò che conta in questa storia è il ritorno mediatico che è riuscita ad avere: è stata riportata dal New York Post e da moltissimi blog letterari e non; il passaparola è stato veloce ed esponenziale anche perché l’iniziativa prevede una sorta di collaborazione tra gli utenti per riuscire a rintracciare tutti i frammenti del romanzo che sono sparsi in una zona abbastanza ampia e che in molti casi sono stati distrutti o resi irreperibili dalla condizioni atmosferiche avverse che si sono abbattute in questo periodo sulla città.

L’ignoto scrittore quindi si è limitato a stampare i suoi volantini e appenderli in giro sfruttando le risorse dei cittadini che hanno  provveduto, tramite le solite piattaforme quali blog e social network, a creare la notizia e spargerla dal quartiere al mondo, alimentando il mistero; ma se un principio base del viral marketing è la sua insostenibilità sulla lunga durata, ci aspettiamo che molto presto la mente che si cela dietro questa manovra commerciale si renda visibile e permetta, a chi lo volesse, di leggere il libro in tutta comodità, senza dover temere che una semplice folata di vento interferisca tra lui e i suoi lettori.

Viviana Lisanti 

2 Commenti