Book Drum: girare il mondo attraverso i libri

Fino a ieri il processo di assimilazione di un testo era per lo più solitario e soltanto a lettura ultimata nasceva l'esigenza di condivisione con altri lettori. Oggi si condivide molto di più l’esperienza stessa del leggere e i contenuti di un libro vengono manipolati e rimaneggiati dagli utenti fino a produrre significati ulterirori. 

I modi inventati per socializzare la lettura sono tantissimi e tutti apportano qualcosa di nuovo al discorso globale. L’ultima meraviglia scaturita dall’interazione tra rete e lettura è Book Drum. Un piccolo paradiso dei lettori, fidatevi. 
Con un occhio agli ebook reader e alle nuove modalità di lettura, i creatori del sito vogliono generare un enorme database per reperire informazioni su un libro mentre lo si sta leggendo. State leggendo Cime Tempestose e avreste voglia di saperne di più su quei tormentati e affascinanti paesaggi? Oppure vorreste sapere se la casa di Heathcliff e Cathy esiste davvero? Book Drum vi aiuta a farlo raccogliendo nella scheda del libro tutte le informazioni utili ad approfondire la lettura. Foto, video, mappe, citazioni, trama, recensioni, biografia dell’autore, addirittura un glossario che raccoglie i termini più problematici dell’opera. 
 
E in conclusione: la chicca finale. Nella prima pagina del sito trovate il Pianeta Terra (e sempre sia lodato Google Earth). Dategli una bella girata, tipo mappamondo, e cliccate a caso su una nazione. Troverete delle puntine che segnalano i libri ambientati in quel punto. Cliccandole otterrete una dettagliata descrizione del luogo e un link al libro che ne parla. Girare il mondo attraverso i libri è un gioco che consigliamo a tutti. Attenti che provoca dipendenza. 

Margherita Caramatti

Conosciuta anche come Maggie. E' nata con la passione per i libri e cresciuta con quella della tecnologia e del uéb, oggi cerca di unire le due cose e farne una professione.

1 Commento
  1. Qualche anno fa all’Università di Roma “La Sapienza” ho frequentato un corso sugli itinerari europei del romanzo dell’Ottocento. Un’applicazione simile sarebbe stata utilissima e sfiziosa sia durante le lezioni che in sede d’esame!