Welcome, Bookatini!

Arriva il giorno in cui, dopo anni di singletudine, finalmente la trovate: aria distratta ma intelligente, occhialini da professoressa sexy, modo di fare gentile, un po’ timido forse. Tanto più che mangia sempre da sola, leggendo gli stessi libri che avete voi sul comodino. E poi è proprio bona carina. Insomma, per farla breve, è la donna della vostra vita. Quella che «le cose che abbiamo in comune sono quattromilaottocentocinquanta». Peccato che per lei, ora come ora, l’unica cosa in comune con voi sia la pausa pranzo.

Il problema, dunque, è il seguente: come ca… spiterina dovete fare per renderle nota la vostra esistenza?

Ebbene, noi di Finzioni, cari lettori dal cuore palpitante, abbiamo deciso di mettere a vostra disposizione la nostra incommensurabile esperienza di tombeurs de femmes/hommes.

È così che nasce Bookatini, ovvero: se non sapete di che parlare in pausa pranzo con la collega carina, eccovi qualche spunto. Ogni lunedì, proprio in pausa pranzo, vi forniremo qualche idea per fare colpo o, più semplicemente, per svagarvi un po’ insieme ai vostri colleghi.

Detto ciò, si dia ufficialmente inizio alle danze!

Lo sapevate che…

  • L’Huffington Post ci mostra ancora una volta come la figura del libro possa essere versatile. Dopo i libri-panchina e i libri-letto ecco ben undici Book Sculptures realizzate da Brian Dettmer, un artista di Atlanta che nella vita ha come missione quella di trasformare vecchi libri, pagine ingiallite, quotidiani & Co. in affascinanti sculture. (via Huffington Post)
  • Vi è mai venuta voglia di accompagnare la tua lettura con un bel drink? No? Bene. Ve la facciamo venire noi (e non sarebbe nemmeno la prima volta). Sempre quelli dell’Huffington ci propongono, infatti, undici accoppiate vincenti. Scopriamo così che alle righe di Lolita ben si accompagna uno Shirley Temple e che le fan di Twilight possono finalmente provare una versione home made di sangue umano. (via Huffington Post)
  • E a proposito di Twilight: è uscito proprio in questi giorni Breaking Dawn, il nuovo capitolo cinematografico della saga vampiresca più amata degli ultimi anni che vanta tra i protagonisti il vampiro più gnokko di sempre: Edward Cullen aka Robert Pattinson. Proprio quest’ultimo si prepara a interpretare un ruolo con un po’ più di spessore: da febbraio 2012 lo vedremo nei panni di Georges Duroy, protagonista della celeberrima opera di Maupassant, Bel Ami. (via Il Sussidiario)
  • Dopo Stephen King, J.K. Rowling, John Updike e Alan Moore (ma l’elenco potrebbe andare avanti), un altro romanziere è incappato nelle grinfie della famiglia più gialla e amata dagli Americani (e non solo). Stiamo parlando di Neil Gaiman, apparso giusto ieri nell’ultimo episodio dei Simpson, The Book Job. (via Huffington Post)

Bene. Per questa settimana è tutto, ci si legge lunedì prossimo alla stessa ora.

Buon appetito!

Valentina Simoni

Valentina Simoni

Una laurea in giurisprudenza, ma da grande voglio fare la coccolatrice di akita. Dico cose che non dovrei dire. Scrivo cose che non dovrei scrivere. Leggo cose che non dovrei leggere. Feticista della grammatica italiana e lettrice compulsiva, bookaholic senza speranze, divoratrice di serie tv. Nel tempo libero ascolto musica classica, imparo a suonare chitarra e pianoforte e gioco a riordinare la mia libreria.

Nessun commento, per ora

I commenti sono chiusi.