Fescionismi e feticismi

Torna Bookatini, la rubrica più à la page del momento, l'unica che vi aiuta ad attaccare bottone in pausa pranzo. Se infatti volete far colpo sulla collega appassionata di moda o sul compagno di scrivania un po' nerd, allora forse vi farà comodo sapere che…

  • A Keighley, nel West Yorkshire, c'è una super mamma che non perde occasione per adottare l'intramontabile stile delle sorelle Brontë. L'intraprendente Mrs Lyn-Marie Cunliffe, infatti, appassionata lettrice delle storie di Emily, Charlotte e Anne, qualche anno fa ha deciso di monetarizzare questo suo interesse confezionando e poi indossando – solo in determinate occasioni e non all day long come hanno insinuato quelli del Mail Online – abiti ispirati alle sue eroine letterarie, in pieno 19th Century Style. Altro che yummy mummies! (via Mail Online e abigailsateliers)
  • Se il vostro interlocutore è appassionato di oggetti libreschi, allora cercate di virare la conversazione su uno di questi argomenti: se si tratta di una lei, parlatele del negozio di Parigi Edition Poshette, dove l'estrosa Simone Bendix confeziona clutch, custodie, portafogli, borsellini et similia decorati da stampe ispirate a poesie e a pagine di romanzi dal sapore very vintage; se invece avete a che fare con una persona un po' più geek allora virate la conversazione sul nuovo oggetto del desiderio, il BookBook (non preoccupatevi, l'articolo in questione è molto più originale del nome che gli hanno affibbiato), una custodia per MacBook Pro che garantisce una triplice sicurezza: proteggere il prezioso computer dalle asperità del quotidiano, mimetizzarlo preservandolo da sguardi «furtivi» e, infine, quella di essere il possessore di Mac più stiloso in circolazione. (via Edition Poshette e Twelve South)
  • E se riscontrate un vivo interesse per l'argomento «oggetti bookish», tanto da sfiorare il feticismo, allora abbiamo da segnalarvi un intero archivio: si spazia dal profumo di libro  al porta carta igienica con annesso "stendilibri", dal calendario delle Pin-up lettrici agli oggetti per la casa in stile libresco fino ad arrivare alle decorazioni per l'albero di Natale a tema. Ce n'è proprio per tutti i gusti, insomma. (via BOOK RIOT)
  • Ma se invece ritenete che tutte queste stramberie siano un po' too much, allora potete sempre ripiegare su un classico: qualche giorno fa il New York Times ha pubblicato la lista dei 100 libri più interessanti del 2011. (via New York Times)

Bene, non ci resta che augurarvi buon appetito e… fatevi valere!

PS: la nostra inviata speciale ci assicura che il vestito di Mrs Cunliffe è stato confezionato con lenzuola Ikea. Sapevatelo!

Alessandra Ribolini

Alessandra Ribolini

Traduttrice e teacher, ma soprattutto wannabe finta bionda senza averne l'aria

2 Commenti