Dal CES di Las Vegas arriva il mega eReader di Netronix

Photo credit: Good EReader

Si è concluso da pochi giorni il CES (Consumer Electronic Show) la famosa fiera dell'elettronica di consumo che si tiene ogni anno a Las Vegas, palcoscenico privilegiato per novità e futuri trend.  Tra droni e tecnologia indossabile, domotica e tv di ultima generazione, hanno fatto capolino anche gli eReader di Netronix.

Se il nome vi lascia indifferenti, è perché Netronix è un ODM che non vende direttamente ai consumatori finali, ma realizza device per brand (Kobo vi dice nulla?).  Partecipante fedele della fiera del Nevada, Netronix quest'anno ha presentato due eReader: uno dei due era già stato anticipato l'anno scorso, e si tratta di un modello da 6.8 pollici che si mormora sia già pronto per la commercializzazione (almeno negli USA). Ma la vera novità, come avrete intuito, è il secondo modello, un eReader con uno schermo a dir poco importante da 13.3 pollici

Ecco alcuni dettagli tecnici significativi: 

  • schermo e Ink Pearl da 13,3"  con risoluzione 1600×1200 px = grande e utilizzabile sia con le dita che con il pennino (tablet style), pensato anche per disegni a mano precisi, appunti veloci e quant'altro
  • peso di 368 g = molto leggero se rapportato alle dimensioni
  • Wi Fi integrato = eBook acquistabili direttamente dal device 
  • firmware Android 4.0.4 =libero accesso a Google Play 

Nessuna informazione è trapelata circa eventuali prezzi di mercato o partner commerciali (l'unico ad azzardare delle ipotesi è Good EReader) e al momento l'eReader è allo stadio di prototipo. Dopo avervi parlato giusto settimana scorsa del mini eReader nipponico Honto Pocket, questa volta è il turno del "mega" eReader americano.

Forse è scontato sottolinearlo, ma se dovesse effettivamente arrivare sul mercato, dimensioni di questo tipo rischierebbero di sacrificare il prodotto rendendolo un eReader di nicchia: comodo per chi deve lavorare a lungo e in profondità su documenti come PDF, o per chi semplicemente vuole avere uno schermo più ampio dove leggere i propri eBook comodamente seduto sul divano, ma scomodo per chi volesse un device pratico da infilare in borsa  e usare nella vita di tutti i giorni. Le prospettive rispetto all'Honto Pocket sono a mio parere più rosee, ma anche a me sorge spontaneo il dubbio su quanto il mercato sentisse la necessità di un prodotto del genere. 

1 Commento