South Dakota starts from scratch

Photo credit: Black Hills mountains

Lori Colbeck porterà nel South Dakota una nuova idea di editoria, attraverso un sito web che mette insieme il talento degli scrittori e i palati fini dei lettori.

Books From Scratch (libri a partire da zero) permetterà ai lettori di scegliere attraverso un voto in che modo far andare avanti le storie, scegliendo tra i capitoli che gli autori presenteranno loro. Il progetto è rivolto esclusivamente ad autori esordienti, che non devono avere precedenti esperienze di pubblicazione, devono cioè partire da zero. Il manoscritto finale verrà pubblicato dall'agenzia di Colbeck.

Books From Scratch è una comunità virtuale di lettori e scrittori che decide democraticamente in che direzione andrà la storia, scegliendo i capitoli di volta in volta.

Colbeck si è laureato all'Università di Huston-Victoria con un master in scienze della pubblicazione, e ha investito molto tempo nella realizzazione del suo progetto. Sia dal punto di vista della realizzazione del sito che dal punto di vista legale.

Su e-news abbiamo parlato spesso di esperimenti simili basati sulle possibilità offerte dal web di collaborare con autori e lettori in maniera più diretta e sul coinvolgimento dei lettori nelle scelte editoriali; in Italia ad esempio c'è Bookabook. La cosa simpatica in questo caso è che Colbeck è un provinciale convinto che, pur abitando in una regione periferica rispetto al cuore pulsante dell'editoria, ha deciso di restare lì, vicino alle sue Black Hills (fig.) e costruire il suo business vicino a casa, il che mi riporta alla mente una situazione a me molto familiare…

Il suo team è composto solo da persone del South Dakota: un team di sviluppatori web  di Rapid City e un avvocato di Minneapolis.

Per la raccolta fondi ha organizzato un crowdfunding attraverso la piattaforma Pubslush, che si rivolge soprattutto a comunità di lettori. In cambio del loro supporto i “donatori” avranno l'opportunità di visitare il sito web prima che sia aperto al pubblico, e di contribuire ai capitoli prima degli altri — e quindi maggiori possibilità di venire pubblicati.  La campagna di crowdfunding sarà attiva fino al 30 settembre e servirà a coprire i costi di start-up.

Quando gli è stato chiesto come mai non avesse considerato la possibilità di trasferirsi in un'area metropolitana dove l'editoria è un'attività più diffusa, Colbeck ha detto semplicemente che gli piace vivere vicino alle montagne di Black Hills e che non aveva voglia di trasferirsi per studiare; quindi ha deciso di fare tutto online, stage compresi. Il suo desiderio è di portare il lavoro editoriale nel South Dakota. Nonostante il progetto si sviluppi totalmente online, è fortemente radicato nel territorio fisico a cui Colbek appartiene.

Tra le tante novità che il digitale ha portato al settore dell'editoria, c'è la possibilità di decentrare le attività, scegliere di non andare chissà dove a fare chissà cosa ma provarci dal posto in cui si preferisce stare. Anche questa è libertà.

Sara Cocco

Il mio pallino per l'editoria digitale si è rotto come un uovo, ed è finalmente nata Regina Zabo edizioni, ora faccio il direttore.

Nessun commento, per ora

I commenti sono chiusi.