Read man walking

Photo Credit: http://www.repubblica.it/2006/08/gallerie/spettacoliecultura/portici-carta/1.html

Attualità & approfondimento / Read man walking

Che che se ne dica, in Italia la lettura, anche se non ai livelli eccellenti dei paesi scandinavi, puo’ ancora dire la sua.

Basti pensare al pullulare delle fiere del libro, di piccole o grandi dimensioni, o alle giornate dedicate alla lettura che ogni mese vengono allestite nel nostro paese.

Da domani fino a domenica, a Torino prende vita la quarta edizione di Portici di Carta, definita nelle locandine di presentazione all’evento, come la “libreria piu’ lunga del mondo” (oltre due chilometri di bancarelle e migliaia di titoli da ammirare,sfogliare, magari da portarsi a casa). Pensata dall’assessore comunale al Turismo, Commercio e Promozione Altamura, e realizzato dalla Fondazione per il Libro,la Musica e la Cultura, con il supporto, indispensabile, della Regione, della Camera di Commercio e di Iride, la manifestazione quest’anno è incentrata sulla figura di Italo Calvino, morto esattamente 25 anni fa nella notte tra il 18 e il 19 settembre.

Una passeggiata tra alcuni degli angoli piu’ suggestivi di Torino (i portici di via Roma, Piazza San Carlo e Piazza San Felice, dalle 18,30 alle 24 sabato e dalle ore 10 alle ore 20 di domenica), all’insegna dell’incontro con librai (148), editori piccoli e medi piemontesi e autori, in una festa scoppiettante di spunti per tenere alta l’attenzione sulla lettura.
Presentazioni, bancarelle di libri, confronti e dibattiti, spettacoli e serate tematiche (in particolare su Calvino), faranno diventare Torino e le sue 17 vie coinvolte, un frastuono di voci vibranti che faranno vivere una due giorni intensa a chi ha già programmato un weekend torinese all’insegna del libro.

Per chi ha bambini al seguito, poi, da segnalare l’ interessante  serie di iniziative che coinvolgono i piccoli potenziali lettori del futuro con letture di favole di autori come La Fontaine e Rodari e di altri scrittori (letture anche in lingua madre) , veri e propri spettacoli incentrati sulla fiaba (ad esempio un dialogo inscenato tra i piu’ famosi personaggi delle fiabe tanto amate dai piu’ piccoli) e laboratori che si preannunciano delle vere e proprie chicche da non perdersi.

Per ulteriori informazioni:

Sito ufficiale: www.porticidicarta.it/pdc010/home.html

2 Commenti
  1. Mi piacerebbe molto perdermi, e un pensierino tentatore mi è frullato in testa. Solo che proprio non riesco ad andarci.