Tempo di alta (de)pressione

Dopo le feste una settimana di alta (de)pressione. Alta (de)pressione e correnti artiche in arrivo nei prossimi giorni: il Tempo di leggere deve essere piacevole! Per affrontare i mesi più duri dell'inverno tre libri speciali appena pubblicati o sul punto di esserlo.

Nord

Tepore e sole al Nord dopo la furia degli elementi. Sta per uscire Undici per la Liguria (Einaudi, AA.VV.) una raccolta di racconti scritti da undici scrittori, per ricordare che "ogni volta che ci reputiamo invincibili, la Natura ci ricorda che non basta aver raggiunto grandi risultati nella scienza e nella tecnologia, se questi traguardi ci fanno ciechi di fronte alla forza primordiale degli elementi".

 

Centro

Sole e belle giornata da trascorrere piacevolmente in un parco con un libro fresco di stampa. Vi suggerisco Amos Oz, Giuda (Feltrinelli), "una storia che si svolge nell’inverno tra la fine del 1959 e l’inizio del 1960. Questa storia contiene un errore e della passione, un amore deluso e una questione di ordine religioso che qui rimane irrisolta. Non pochi edifici portavano ancora ben riconoscibili i segni della guerra che dieci anni prima aveva diviso la città. In sottofondo vi capiterà di udire la melodia lontana di una fisarmonica o le struggenti note di un’ocarina, sul far della sera, dietro un’imposta chiusa.”

 

Sud

La temperatura è straordinariamente mite.  Approfittatene per accogliere questo nuovo libro L’uomo che schioccava le dita di Fariba Hachtroudi (Edizioni e/o – in uscita il 14 gennaio). L’autrice ci accompagna dentro un’opera che è al tempo stesso romanzo d’amore e testimonianza politica di grande ricchezza.

Giovanna Iorio

“Avere la libertà di parola non è abbastanza. Bisogna imparare a parlare liberamente.”
C. Hitchens

Nessun commento, per ora

I commenti sono chiusi.