Tag: Le cose che leggo

Christian Raimo – Le persone, soltanto le persone

Retroingegneria. Inferire il funzionamento profondo di qualcosa analizzandone il funzionamento superficiale e, dunque, invertire il normale flusso di creazione. Si può fare con un software, si può fare con un alieno, si può fare pure con un racconto.

0 Condivisioni

Giorgio Fontana – Morte di un uomo felice

«Che questo libro delicato, tagliente e doloroso sia stato scritto da un narratore italiano nato nel 1981, lo stesso anno in cui il suo protagonista viene assassinato, è per me fonte di consolazione. E di speranza»

0 Condivisioni

Tito Faraci – Topolino Black Edition

A noi il rumore ci piace e siamo lieti che Panini abbia ripubblicato tutto il cucuzzaro – aggiungendo una nuova storia – e che abbia creato anche un bellissimo feticcio nero da riporre nei nostri acculturatissimi scaffali

0 Condivisioni

Sergio Pitol – La Divina

Certo che diffido di loro, i personaggi non sono così obbedienti come si potrebbe pensare, e non si sa mai cosa ti possono combinare nel capitolo seguente. Ma direi che questo è piuttosto normale. 

0 Condivisioni

AA.VV. – Un giorno a Milano

L'altra sera ero al birrificio di Lambrate a Milano e stavo consumando moderatamente alcolici leggeri quando mi accorgo che c'è la presentazione di un libro e un'offerta irrinunciabile: una birra media + una copia del libro a dieci euro.

0 Condivisioni