Canzoni ispirate dai libri

I libri sono sempre più belli dei film, non ce n'è. E se fai la cazzata di spoilerarti un capolavoro letterario andando a vedere la sua riduzione cinematografica, stai sicuro che nel 90% dei casi te ne pentirai. Ma questa non è una classifica sui film tratti dai libri, questa è la classifica delle canzoni ispirate dichiaratamente dai libri. Ci piacciono? Ci interessano o ne potevamo fare a meno? A differenza dei film, le canzoni, che per loro natura possono contenere solo suggestioni libresche, ci invitano ad andare in libreria ad approfondire la questione o esattamente come i film sono una scusa perfetta per leggere di meno " tanto ho sentito la canzone"?

1. Un malato di cuore, Fabrizio De André – Antologia di Spoon River, E.L Masters

2. White rabbit, Jefferson Airplane – Alice nel paese delle meraviglie, L.Carrol

3. Killing an arab, The Cure – Lo straniero, Camus

4. Wuthering heights, Kate Bush – Cime tempestose, E. Brontë

5. Those dancing days are gone, Carla Bruni – Those dancing days are gone, W.B.Yeats

Viviana Lisanti

13 Commenti
  1. suggerisco anche l'album "Terra e Libertà" dei Modena City Ramblers, in gran parte ispirato a Cent'anni di Solitudine di Marquez, e l'album "The resistance" dei Muse ispirato a 1984 (soprattutto per "Uprising" e "The Resistance")
     

  2. Nel Power Metal è praticamente prassi; un album dei Blind Guardian (Nightfall in Middle-Earth) è interamente basato su Il Silmarillion di Tolkien, e comunque molto spesso gli appartenenti al genere si rifanno all'immaginario di libri o saghe fantasy.
    Cito anche "E lei venne!" de Il Teatro degli Orrori, una riscrittura de Il vino dell'assassino di Baudelaire, e "Princesa" sempre del Faber, tratta dall'omonimo romanzo di Fernanda Farias De Albuquerque. In più, ci sono gruppi che traggono il loro nome da personaggi tratti da libri: un esempio sono i Pennywise che si rifanno a It!
     

  3. Uno, fra i tanti capolavori di Bob Dylan "A Hard Rain's a-Gonna Fall" deve la sua struttura ad una border ballad Anglo-Sassone: "Lord Randall". Tecnicamente non un libro, ma comunque un chiaro riferimento. Vale? 

  4. Alan Parsons Project con "Tales of Mystery and Imagination – Edgar Allan Poe" del '76. un intero album basato sui racconti di Poe. tra l'altro è stupendo.

  5. "Sympathy for the devil" dei Rolling Stones ispirata dal grandissimo romanzo di Bulgakov "il Maestro e Margherita", anzi direi più che altro un omaggio dato che l'introduzione della canzone riprende la presentazione del diavolo nel primo capitolo del libro, e nel terzo dove parla di Ponzio Pilato.
    Gran parte dell'albim "Diamond Dogs" di David Bowie è ispirato al libro 1984 di Orwell, in particolare: 1984(omonima canzone), Big Brother.
     

  6. Bloc Party – Song for Clay: ispirata a Meno di Zero di Bret Easton Ellis.

  7. Proseguendo quanto detto da Silvia, i Symphony X intitolano addirittura album interi riprendendo opere letterarie, vedi almeno “The Odissey” e “Paradise lost”.

    Uno fissato con la sci-fi è invece il chitarrista italo-americano Joe Satriani. Il brano “Ice #9” richiama un testo di Kurt Vonnegut. Analogamente per “Raspberry jam delta-v”, il cui titolo si riferisce alla saga di Hyperion di Dan Simmons.

  8. Tutto l’album del Faber “Non al denaro, nè all’amore, nè al cielo” riprende l’Antologia di Spoon River 🙂 anche se non sempre i testi coincidono con quelli del vecchio Edgar Lee. con un po’ di pazienza, leggendosi l’Antologia, si riesce a risalire a chi sono l’ottico, il giudice, il matto, il chimico…

    poi, più banalmente: per l’Odissea mi vengono in mente Ulysses (Guccini) e Odisseo – Fango e stelle (Ruggeri). Per Don Chisciotte le omonime di Guccini e dei Modena City Ramblers. In Vecchioni c’è un po’ di tutto: Aiace, La leggenda di olaf, Alighieri, Canzone per Laura, Roland, A.R., Velasquez, L’ultimo spettacolo… col Professore, le infiltrazioni letterarie si sprecano 🙂 ma a voi beccarle tutte!

  9. Sto ascoltando proprio ora il recentissimo “marinai, profeti e balene” di vinicio, ispirato alla mitologia, ai racconti di Conrad e soprattutto a Moby Dick. C’è una traccia, La bianchezza della balena, che praticamente ne riprende un intero capitolo

  10. L’album The resistance dei Muse è ispirato a 1984 di Orwell, in particolare le canzoni The resistance e United states of Eurasia. Inoltre dei Muse c’è anche la canzone Citizen erased (dall’album Origin of symmetry 2001) che è ispirata a 1984 di Orwell. Anche Rick Wakeman degli Yes ha composto un pezzo dominato dalle tastiere, ispirato ancora una volta a 1984 di Orwell.