Amazon sbarca in Italia

 Attualità & Approfondimento / Amazon sbarca in Italia

Era nell’aria. Le voci circolavano. Sempre più insistenti. Misteriosi manifesti apparivano per le strade di Milano e Roma. In rete era tutto un "sì, presto… mah, non si sa… si dice, forse domani… a primavera…", e invece il colosso di Jeff Bezos ha preso (quasi) tutti di contropiede e proprio stanotte ha aperti i battenti della sua sede (virtuale) italiana: Amazon.it. Ce ne siamo accorti noi di Finzioni e qualche altro navigatore notturno… E stamattina, non ne dubitiamo, in rete non si parlerà d’altro.

Anche se in Italia è una novità, sono pochi a non conoscere Amazon.com, il più grande negozio online di libri e mille altre cose. Ma per noi, che siamo lettori, quello che conta è questo: si tratta di una libreria online dove si può trovare, letteralmente, di tutto, dall’ultima novità al manuale di entomologia anafestica. Che pratica delle promozioni e degli sconti molto appetitosi. Che ha – come gli viene riconosciuto da più parti – un eccellente servizio clienti. 

Si tratta di provarlo, di vedere se ci piace e se si adatta ai nostri gusti e alle nostre esigenze, se è comodo e se fornisce qualche servizio in più (o in meno) rispetto ai luoghi dove siamo abituati ad acquistare i nostri libri (senza contare che Amazon vende anche cd, dvd, elettronica, videogiochi, piccoli elettrodomestici eccetera eccetera..). Insomma, prima di lanciarci nella selva dei giudizi e dei commenti, qui ci limitiamo ad accogliere una nuova possibilità di legger libri e di parlarne.

eFFe

eFFe

eFFe sarebbe un antropologo, ma ha lavorato come lavapiatti, professore, pubblicitario, ghost-writer e sandwich-man. Di conseguenza non crede che un uomo possa essere definito dal lavoro che fa, ma solo da come lo fa.

4 Commenti
  1. Nooooooooo!!!!!!
    Proprio ieri ho comprato 6 libri su Amazon.com e ho speso un sacco per via dei costi di spedizione… e ora vedo che gran parte dei libri inglesi di Amazon.it hanno la spedizione gratuita… F**K!!!

  2. Non avendo internet leggo solo ora questa grandiosa notizia. Finalmente! Amazon era davvero ciò che mancava in Italia per gli acquisti online. Ora i vari LaFeltrinelli, IBS e BOL se la passeranno maluccio.