Ultimi saldi pre-Levi: approfittatene!

La routine della giornata dell'ottanta per cento delle persone che lavorano (o pseudolavorano) in ambito 2.0 inizia col controllo della mail.

Comprese le mie, compresa quella di oggi: la notizia – o quantomeno, l'introduzione alla notizia – è che la prima che ho trovato e letto, in ordine cronologico era della Feltrinelli e annunciava che, vista l'entrata in vigore della legge Levi (di cui abbiamo parlato in lungo e largo) a partire dal 1 settembre, fino al 31 agosto a tutto il catalogo sarebbero stati applicati sconti non inferiori al 30 %.
Questa promossa da Feltrinelli, comunque, non è affatto l'unica iniziativa di "sconti dell'ultima ora": Bol.it fa fino al 40 % di sconto su un sacco di titoli, Libreria Universitaria e Hoepli arrivano (o dicono di arrivare) al 50%, Indie Up e Deastore fanno il 30%, Rizzoli il 35%.
A dare il la a questo giro di sconti pre-Levi (come il biblico esattore delle tasse o come quello dei Jeans?), comunque, è stata Amazon, che probabilmente sarà la più colpita dalla legge e che, da circa un mesetto, applica il 40 % di sconto su tutto il catalogo.  

Altri giudizi, commenti, approfondimenti eccetera eccetera eccetera su questa fantomatica legge Levi arriveranno a breve. Per il momento, però, vi consigliamo di approfittare dei saldi, che, oltre ad essere veramente l'ultimissima occasione di "fare l'affare", non dovete nemmeno fare la fila per ore e accapigliarvi con altri compratori isterici come succede per i vestiti nei supermercati, volete mettere? 

Eve Blissett

Prendi tutti i personaggi femminili di DFW, aggiungi 1/4 Hermione Granger, 1/4 di Margot Tenenbaum, 1/6 di Holden Caulfield, 1/6 di Daria Morgendorffer, e un pizzico di Dana Scully (per dire solo le prime cose a caso che mi vengono in mente). Aggiungi tatuaggi. Poi shakera come se non ci fosse un domani seguendo il ritmo di She's Lost Control dei Joy Division. And now, get drunk!

Nessun commento, per ora

I commenti sono chiusi.