Ladri, vandali e false citazioni

Oggi al posto dei Bookatini abbiamo un'insalatona mista, di quelle con tantissimi ingredienti e un generoso giro d'olio, non come quelle da modella con due foglie di lattuga e via.

 

  • Il Los Angeles Times dà una ragione in più per convertirsi al digitale. 3 uomini sono stati arrestati per aver svaligiato le case di circa 100 abbonati al quotidiano.I ladri agivano grazie alla collaborazione di un distributore che forniva gli indirizzi degli iscritti al servizio “vacation holds” (quello che permette di sospendere la ricezione del quotidiano quando si va in vacanza). Tanto valeva lasciare i giornali impilati sul portico con la chiave di casa appoggiata sopra. (via Cnn)

 

  • Six-Gun Snow White, è il titolo di un libro fresco di pubblicazione nel quale l'autrice Catherynne M. Valente reinventa la fiaba di Biancaneve ambientandola nel vecchio West. Per l'occasione quelli di Flavorwire, sempre sul pezzo, ci propongono una classifica  degli adattamenti più strani di fiabe classiche, da Hansel e Gretel ai tempi dell'occupazione nazista della Polonia, a una Cenerentola cyborg che vive  a Pechino. (via Flavorvwire)

 

  • Il Nabokov Museum di St. Petersburg è stato recentemente bersaglio di un gruppo di vandali moralizzatori, tali "St. Petersburg Cossacks.” Nabokov è accusato di aver promosso la pedofilia con la sua Lolita e per questo il museo andrebbe chiuso, pena la "collera divina" e qualche altra minacciosa scritta spray all'interno del museo di via Bolshaya Morskaya, dove lo scrittore è nato nel 1899 e ha vissuto fino al 1917. (via HindustanTime)

 

  • Lone Star Contest. L'autore texano Brian Allen Carr ha notato su Amazon una recensione da una stella al suo romanzo Short Bus. E non l'ha presa bene. Anzi non gli è piaciuta proprio per niente. Pensando che si possa far di meglio ha indetto un concorso: scrivi la migliore recensione da una stella entro febbraio e vinci tutti e tre i suoi libri, incluso la nuova uscita Edie and the Low-Hung Hands. (via htmlgiant)

 

  • For sale, baby shoes, never worn. Leggenda vuole che la celebre storia in sei parole sia stata scritta da Hemingway per scommessa. Garson O’Toole, il Quote Investigator, ha scoperto che così non è. L'autore non è Papa, ma la frase resta in ogni caso la più brillante short story di sempre.(via mphbooks)
Nessun commento, per ora

I commenti sono chiusi.